Atto intimidatorio nei confronti del sindaco Damiano. Tanti i messaggi di solidarietà

177

damianoTanti i messaggi di solidarietà pervenuti nei confronti del Sindaco Damiano, vittima nella scorsa notte di un grave atto intimidatorio (QUI).

Francesco Brillante, segretario PD di Trapani :”Apprendo questa mattina di un atto vandalico subito dal Sindaco Damiano, e della (consequenziale?) rimozione della Sfinge dal centro storico. Sottolineo tutta la solidarietà mia e del PD nei confronti del Sindaco, e la totale indignazione verso ogni opera di intimidazione o violenza in qualsiasi forma si manifesti. Purtroppo v’è anche da dire che vige ormai un diffuso senso di indolenza nei confronti di tutto ciò che promana da questa amministrazione. Il giudizio negativo, la mai raggiunta adeguata comunicazione tra Sindaco e collettività, porta sempre più ad un disamoramento di ogni cosa riconducibile all’A.C. . Prima dell’orgoglio, prima dei consiglieri comunale, prima degli assessori e dei processi, è proprio prendendo atto di un tale contratto sociale ormai disfatto, che il primo cittadino dovrebbe prendere dovute iniziative. 

Le polemiche ed il disprezzo misto a dileggio che ha accompagnato l’iniziativa “Magico villaggio di Natale” ne sono la conferma. Un plauso a chi si è speso e si spenderà per questa città, ma a Trapani, ora più che mai perché si intraveda la luce in fondo al tunnel occorre al più presto cambiare verso”.

Francesco Salone, Forza Italia: “Pur fermamente contrario all’azione amministrativa del Sindaco Damiano manifesto la mia solidarietà al sindaco e condanno pesantemente l’atto intimidatorio commesso nei suoi confronti che rischia di alterare il dibattito democratico nella nostra città. Rimango convinto della necessità e dell’opportunità di mostrare democraticamente il dissenso nell’unica forma che ritengo abbia un valore universale verso ciascun cittadino: il rispetto della legge”.

Girolamo Fazio, deputato regionale: “Ho appreso stamani durante i lavori in commissione Ambiente all’Ars del vile atto ai danni del sindaco Vito Damiano. Un gesto esecrabile, criminale e da condannare. Nessuna ragione può giustificare una azione di questo genere che oltre ad amareggiare chi l’ha ricevuto avvelena la democrazia rischia di far passare in secondo piano il legittimo dissenso e l’opposizione nei confronti di questa amministrazione. Trovo greve l’accusa, da taluni rivolta genericamente, che tale gesto vile e criminale nei confronti del sindaco trovi origine nella animosità verbale di quanti dissentono dalle censurabili condotte di questa amministrazione”.

Forza Italia: “Il Gruppo di Forza Italia al Consiglio Comunale di Trapani, appreso dell’atto intimidatorio nei confronti del sindaco Vito Damiano, esprime la massima solidarietà al Primo Cittadino, per l’increscioso episodio . L’atto che non ha giustificazione alcuna- affermano i consiglieri di FI- questo è il risultato del clima pesante che si respira in città, alimentato anche da chi senza alcuna voglia di fare, ha solamente l’intento di discreditare tutto e tutti”.

Eugenio Tumbarello, segretario generale della Uil Trapani: “Nel condannare il vile atto intimidatorio, desidero esprimere la mia vicinanza al primo cittadino trapanese. Mi auguro che le forze dell’ordine possano, al più presto, fare luce sull’accaduto”.

On. Paolo Ruggirello: “Non deve diventare insana abitudine il gesto intimidatorio nei confronti degli amministratori. A distanza di pochi giorni dall’atto vandalico che ha colpito il presidente del consiglio comunale di Marsala Enzo Sturiano, apprendo con amarezza della notizia dell’intimidazione al sindaco di Trapani Vito Damiano. Ribadisco ancora una volta l’assurdità di gesti simili che si verificano in due delle cittè più importanti ed evolute della Sicilia. Da rappresentante del parlamento siciliano esprimo tutta la mia vicinanza e il mio supporto a tutti quegli amministratori che con forza portano avanti un’attività politica trasparente, che tristemente può infastidire qualcuno. E allo stesso modo esprimo la mia solidarietà a tutta la popolazione in grande difficoltà per questo insopportabile periodo di crisi economico. Ma chiedo a tutti di resistere e di stare uniti, di non lasciarsi prendere dalla disperazione perchè lo sforzo congiunto di tutti possa lasciare presto alle spalle questa fase così negativa”.

Il sindaco delle Egadi, Giuseppe Pagoto, esprime solidarietà, a nome proprio e dell’Amministrazione che rappresenta, al primo cittadino di Trapani, Vito Damiano, che la scorsa notte ha subito il danneggiamento dell’automobile personale, episodio che rappresenta un reato spia del clima di avversione nei confronti delle istituzioni politiche locali. L’auspicio è che le forze dell’ordine individuino i responsabili del grave gesto, e che non venga a mancare mai il civile confronto di idee, scadendo nella violenza e nell’illegalità.

SHARE