Erice: Il Presidente dell’UPIA-CASARTIGIANI soddisfatto dei mercatini di natale

140

ericenatale1777“Le telefonate che mi sono pervenute domenica, da Messina e Palermo, da parte di commercianti che mi chiedevano se il prossimo anno potevano partecipare all’iniziativa con una loro casetta per vendere i loro prodotti, beh è stata la mia più grande soddisfazione”.

A parlare è Dina Magaddino, Presidente Provinciale di UPIA-CASARTIGIANI, tra gli organizzatori delle manifestazioni <EricèNatale-un mese di iniziative nel suggestivo Borgo medievale> ed in particolare dei Mercatini natalizi che si trovano in Piazza della Loggia.

“Assieme ai Presepi che tanto successo stanno riscuotendo in grandi e piccini – sottolinea Dina Magaddino – anche i mercatini di Natale stanno avendo quel gradimento che tutti noi ci aspettavamo. Sabato e domenica abbiamo lavorato moltissimo e questo significa che a Erice c’erano tantissimi turisti e visitatori, la stragrande maggioranza arrivava da Messina, Catania, Palermo, altri dalla Provincia di Trapani. Lavoro per noi dei mercatini, ma anche per ristoranti e bar, tanto che per il prossimo fine settimana per evitare di trovarci impreparati ho chiesto l’apertura di tutte le attività commerciali”.

“In queste due settimane abbiamo avuto anche la presenza di numerose scolaresche – dice ancora la presidente dell’UPIA provinciale – un importante segnale di quanto queste iniziative siano a misura di bambino, il Natale deve essere anche questo. Qui in Piazza della Loggia hanno trovato il calore di tutti i commercianti. Giusto sabato poi al gruppo in Piazza dei Mercatini si è unito anche un altro commerciante di prodotti di artigianato locale che ha riscosso tanto successo soprattutto nelle vendite”. 

Il lungo ponte natalizio organizzato dal Comune di Erice, FondazioneEriceArte, Upia Casartigiani Trapani con la collaborazione di MEMS, continua ancora fino al prossimo 6 gennaio.

Presepi, mercatini, musica, danza e assieme a tutto questo: enogastronomia, artigianato e la magia di Erice tra i Borghi più Belli d’Italia.

SHARE