Successo di “Hiera” all’Atlantic Rally for Cruisers

128

HieraPer la prima volta nella storia una barca marsalese, la “Hiera” della società Navigatio dei cugini Mario e Michele Cudia, ha attraversato l’oceano Atlantico, dall’Europa ai Caraibi, partecipando e vincendo l’Atlantic Rally for Cruisers (A.R.C.).

“Hiera”, che ha regatato issando il guidone della Società Canottieri Marsala, ha percorso le 2.700 miglia marine della tratta da Las Palmas (Isole Canarie) all’isola Santa Lucia (Caraibi) in soli 16 giorni, classificandosi al primo posto nella propria categoria e 36^ sul totale dei partecipanti. La premiazione dell’imbarcazione marsalese e del suo equipaggio è avvenuta il 20 dicembre nel corso di una grande festa svoltasi sull’isola caraibica di Santa Lucia.

L’equipaggio di “Hiera”, il cui rientro nel Mediterraneo è previsto nel mese di maggio del 2015, è composto dallo skipper, il  marsalese Mario Cudia, da Federica Lipari, anche di lei di Marsala, da Gaetano Ammoscato di Palermo, Alberto Franchini di Brescia, Piercarlo Turano di Torino e dalla neozelandese Christina Penlington. A bordo dell’imbarcazione anche della tecnologia sviluppata da imprese marsalesi. Infatti, grazie al dissalatore della ditta Osmosea, in grado di produrre circa 100 litri al giorno, indispensabili durante le lunghe traversate, l’equipaggio ha usufruito di acqua potabile anche in pieno oceano.  Anche le vele da vento forte sono state realizzate a Marsala dalla ditta Labsail. La Ewol S.r.l di Milano ha invece fornito una particolare elica  con pale abbattibili, molto performante, mentre la Dry Heat di Bolzano ha fornito l’abbigliamento tecnico di alta qualità.

SHARE