Aeroporto Birgi, il consiglio comunale di Marsala approva l’accordo di co-marketing

139

(FILES) Passengers disembark from a RyanCon 12 voti favorevoli su 12 consiglieri presenti, il Consiglio Comunale di Marsala, tornato a riunirsi ieri pomeriggio in seduta di prosecuzione, ha prima prelevato il “punto 15” all’ordine del giorno relativo alla «convalida dell’accordo di co-marketing stipulato il 30 aprile scorso tra i comuni della provincia e la Camera di Commercio di Trapani per lo svolgimento coordinato di attività finalizzate al supporto ai flussi turistici in ingresso sul territorio della provincia»  e, successivamente, lo ha approvato. E lo ha fatto, all’unanimità dei presenti, grazie all’ingresso in aula del consigliere Flavio Coppola visto il precedente allontanamento del  consigliere Michele Gandolfo, che ha rischiato di far cadere il numero legale senza prima avere approvato l’importante atto deliberativo, da cui dipende per certi versi  la permanenza della Compagnia Raynair nello scalo aeroportuale di Birgi e la cui finalità primaria –hanno affermato un po’ tutti i presenti- è quella di portare nel Trapanese i flussi turistici provenienti dal Nord e dalle principali città europee, guardando alla capacità di ogni singolo Comune di promuovere il proprio territorio.

Presenti, al momento della votazione, i consiglieri Sturiano, Carnese, Anastasi, Coppola, Walter Alagna, Cordaro, Di Girolamo, De Maria, Rodriguez, Michele Accardi, Fazzino e Galfano. Nei vari interventi che hanno preceduto l’approvazione dell’atto deliberativo –presente ai lavori il dirigente Settore Attività Produttive Giuseppe Fazio-  è stata sottolineata l’importanza che riveste per Marsala e l’intero territorio trapanese l’aeroporto di Birgi e che la somma (300 mila euro per ogni singolo anno per il triennio 2014-2016) che il Comune lilibetano dovrà  sostenere per ottemperare all’impegno preso ormai un anno addietro col Prefetto di Trapani è, per certi versi, penalizzante per  Marsala visto che è uguale al comune capoluogo di Trapani e quasi il doppio  di comuni che vivono di turismo come Castelvetrano-Selinunte, San Vito Lo Capo e Favignana, i quali  hanno assunto l’impegno, a seguito dell’accordo, di corrispondere 160 mila euro, contro il 120 mila euro di Erice, Castellammare del Golfo e Mazara, ed ancora i 90 mila euro di Valderice, i 60 mila di Alcamo, i 45 mila di Petrosino e Custonaci, ed i 30 mila euro di Calatafimi-Segesta, Campobello di Mazara, Paceco, Pantelleria e Salemi.

Approvato l’atto deliberativo, il presidente Enzo Sturiano, sentiti i capigruppo consiliari presenti in aula, ha deciso di aggiornare i lavori a lunedì prossimo 29 dicembre, sempre con inizio alle ore 16.

SHARE