Trapani, semina il terrore tra i passanti. Catturato pitbull

457

Nella giornata di ieri il personale del Comando della Polizia Municipale di Trapani ha catturato un grosso cane di razza pitbull, autore di tre aggressioni nei pressi di Via Fardella.

 

La prima aggressione si era registrata intorno alle ore 17.30 in via Marino Torre. Una giovane coppia che si trovava a passeggio col proprio cane, allo scopo di evitare che lo stesso venisse azzannato dal pitbull, ha cercato di proteggerlo con le mani, riportando delle lesioni personali giudicate guaribili in 4 giorni.

 

In seguito l’animale si è allontanato repentinamente raggiungendo la vicina via Nicolò Burgio dove, alla vista di una passante che portava a guinzaglio un cane di piccola taglia, non esitava a scagliarsi contro quest’ultimo animale. In questa circostanza, il pitbull feriva la signora che cercava disperatamente di proteggere il suo cane.

L’ultima aggressione è avvenuta in via Nicolò Riccio, dove alla vista di un’ulteriore cane al guinzaglio, lo aggrediva brutalmente. Anche in questa occasione, la proprietaria, nel prendere le difese del suo cane, riportava delle lesioni giudicate guaribili in 6 giorni.

Ricevute le segnalazioni, più pattuglie della Polizia municipale si sono messe alla ricerca del cane setacciando le vie limitrofe dove era stato visto. Localizzato in via Nicolò Riccio, gli agenti, pur con qualche difficoltà, sono riusciti a bloccare il cane e ad introdurlo dentro l’autovettura di servizio ancor prima dell’arrivo dell’accalappiacani.

Immediatamente dopo la cattura, il cane è stato sottoposto a visita veterinaria, durante la quale è stata riscontrata l’assenza del microchip. Il pitbull verrà trasportato presso il canile di Caltanissetta convenzionato con il comune di trapani.

 

Da notizie assunte dal Comando di Polizia Municipale,  si è avuto modo di apprendere che in data 1 gennaio, un cane di simile stazza e razza, in località Pizzolungo,  aveva aggredito e ucciso altri due cani. Il Sindaco di Trapani Vito Damiano si è congratulato con gli Agenti che, a rischio della propria incolumità, hanno saputo eliminare pericolo per la sicurezza pubblica “questo è l’esempio tangibile – ha sottolineato Damiano – di una capacità professionale che spesso non si vuole riconoscere al personale della Polizia Municipale”.

SHARE