Paceco, nuovo calendario della raccolta differenziata

104

Cambiano a Paceco i giorni di raccolta di carta, plastica, vetro e alluminio, mentre restano invariati i giorni di raccolta dei rifiuti indifferenziati e dell’umido.

Lo ha stabilito il sindaco Biagio Martorana con una propria ordinanza, con l’obiettivo di “migliorare ulteriormente la gestione dei rifiuti solidi urbani e assimilati e la tutela del decoro e dell’igiene ambientale”, dopo avere constatato che “nonostante le campagne di sensibilizzazione-informazione svolte nel corso degli anni, circa le modalità di raccolta differenziata porta a porta, continuano a verificarsi comportamenti contrari alle più elementari norme di educazione civica”.

Il provvedimento, che lascia invariato il calendario di raccolta per le frazioni di Dattilo e Nubia, posticipa a Paceco la raccolta della carta al martedì pomeriggio, della plastica il giovedì pomeriggio
e di vetro e alluminio il sabato pomeriggio.

1) Per le utenze domestiche, la raccolta differenziata a Paceco sarà espletata in base al seguente calendario:

 

Raccolta differenziata utenza domestica orario Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato
PACECO 06-12 Organico RSU Organico RSU Organico RSU
PACECO 14-20 CARTA PLASTICA VETRO

METALLI

DATTILO NUBIA 06-12 Organico —- Organico —- Organico —-
DATTILO NUBIA 14-20 CARTA —- PLASTICA —- VETRO —-

Si specifica che l’esposizione di R.S.U ed Organico deve avvenire tra le ore 21 della sera prima e le ore 6 del giorno di raccolta, mentre l’esposizione della carta e del vetro deve avvenire tra le 13 e le 14 del giorno di raccolta. È inoltre specificato che la raccolta del vetro avviene a settimane alterne.

2) Per le utenze non domestiche, il calendario resta immutato, con i seguenti orari:

– l’esposizione dell’Organico deve avvenire tra le ore 21 della sera prima e le ore 6 del giorno di raccolta;

– l’esposizione della RSU deve avvenire tra le ore 21 della sera prima e le ore 6 del giorno di raccolta;

– l’esposizione della Carta deve avvenire tra le ore 13 e le 14 del giorno di raccolta;

– l’esposizione della Plastica deve avvenire tra le ore 13 e le 14 del giorno di raccolta;

– l’esposizione del Cartone deve avvenire tra le ore 13 e le 14 del giorno di raccolta;

– l’esposizione del Vetro deve avvenire tra le ore 21 della sera prima e le 6 del giorno di raccolta.

3) l contenitori affidati all’utenza per la raccolta differenziata, devono essere posizionati all’interno delle aree private o pertinenziali delle abitazioni, condomini, attività commerciali, e comunque non in aree di uso pubblico quali strade, marciapiedi, banchine, slarghi etc. Nei casi in cui l’utenza non disponga di spazi sufficienti, ovvero a fronte di effettivi impedimenti, i contenitori possono essere collocati su suolo pubblico, previa verifica di concerto con la ditta Aimeri ed autorizzazione da parte della polizia municipale. Per il resto, detti contenitori, potranno essere esposti su strada o negli altri luoghi di uso pubblico nei soli giorni di raccolta ed entro gli orari sopra riportati;

4) È severamente vietato buttare sul suolo pubblico e comunque in ogni luogo ed indiscriminatamente nei contenitori R.D. ove non sia espressamente consentito, carte, bottiglie e qualsiasi rifiuto; chiunque svolga attività consentite dalle norme vigenti, per il compimento delle quali sia inevitabile lasciare cadere oggetti, detriti, fluidi sul suolo pubblico, deve sollecitamente provvedere ad asportarli e a pulire perfettamente il suolo stesso;

5) È fatto espresso divieto a chiunque di scaricare/o abbandonare materiale di risulta, di qualsiasi genere e natura, su aree e suoli pubblici nonchè su suoli o fondi privati;

6) È fatto espresso divieto a chiunque di abbandonare sul suolo pubblico volantini o altro materiale pubblicitario;

“Al fine di scoraggiare e reprimere ogni comportamento che danneggi, ostacoli o renda più difficoltosa l’azione di gestione dei rifiuti”, vengono intensificati i servizi di vigilanza, anche con l’adozione di sanzioni specifiche. Per le violazioni alla presente ordinanza sarà applicata una sanzione amministrativa pecuniaria, da un minimo di € 25 euro ad un massimo di 500 euro.

“Il triste fenomeno dell’abbandono dei rifiuti e il non coretto conferimento dei rifiuti da parte dell’utenza – ricorda il sindaco di Paceco – comportano, oltre alle dissonanze di natura ambientale e di decoro, soprattutto ripercussioni negative sulle casse dell’Ente e quindi dei cittadini, per gli enormi costi che si è costretti a sostenere nell’attività di rimozione, raccolta e conferimento alle piattaforme autorizzate, nonché per l’avvio dei rifiuti indifferenziati in discarica”.

SHARE