Parte l’iter per far diventare Selinunte Patrimonio Mondiale dell’U.N.E.S.C.O.

196

La Giunta Municipale, guidata dal Sindaco, Avv. Felice Errante, ha deliberato l’autorizzazione ad avanzare apposita proposta alla Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco, affinchè il Parco Archeologico di Selinunte- Cave di Cusa e tutto il territorio che fa parte dell’antico comprensorio selinuntino, che si estende tra i fiumi Platani e Mazzaro, possano essere iscritti nella Lista del Patrimonio Mondiale Culturale e Naturale dell’U.N.E.S.C.O., avviando in sinergia con tutti gli attori del territorio interessato, che vorranno aderire, tutte le procedure necessarie. In considerazione dell’importanza che l’antica colonia greca di Selinunte rivestiva nel nostro territorio rappresentando uno dei più insigni esempi di sviluppo della civiltà ellenica in Sicilia, sia per lo sviluppo economico, sociale e culturale, che per le peculiarità e l’eleganza dei complessi architettonici costruiti, che hanno dato vita ad un nuovo ed originale assetto urbanistico –monumentale della città, in considerazione che il Parco Archeologico Selinunte-Cave di Cusa, sia una delle più importanti aree archeologiche del Mediterraneo, che oltre al patrimonio archeologico offre una ragguardevole ricchezza di risorse naturali e paesaggistiche, che a pochi chilometri sorga la riserva naturale ed orientata Foce del Fiume Belice ed a tanti altri motivi di interesse che questo territorio offre, si è pensato di portare avanti detta istanza.[su_spacer size=”30″]

Per raggiungere i predetti obiettivi saranno coinvolte tutte le amministrazioni comunali che insistono sull’antico territorio selinuntino e che sono, oltre a Castelvetrano, Campobello di Mazara, Mazara del Vallo, Menfi, Sciacca, Gibellina, Santa Ninfa, Partanna, Montevago, Poggioreale, Salaparuta, Contessa Entellina, Sambuca, Caltabellotta, Ribera e Cattolica Eraclea.

“L’amministrazione, consapevole del grande valore del patrimonio artistico-monumentale, storico e naturalistico che ricade nel nostro territorio ed in quello dei comuni selinuntini ritiene necessario offrire una maggiore valorizzazione- ha detto Errante- abbiamo tutti i requisiti necessari ed un apposita commissione composta dal presidente del Club Unesco Castelvetrano Selinunte, Dr Nicola Miceli, dall’Ing. Attilio Bandiera e dalla Dott.ssa Antonietta Cancemi è al lavoro per preparare la documentazione da inoltrare alla Commissione Nazionale per l’ottenimento del prestigioso riconoscimento.”

SHARE