Il Coordinamento Pari opportunità Uil Trapani programma le sue attività

63

“Un luogo di confronto, di elaborazione e di proposta da parte delle donne di politiche attive per realizzare nel territorio trapanese iniziative finalizzate alla rimozione di ogni forma di discriminazione nei luoghi di lavoro e nella società civile, all’aumento della presenza femminile nei diversi livelli di rappresentanza e al potenziamento del ruolo delle donne considerate le differenze di genere”.[su_spacer]

Con questi obiettivi si è riunito ieri per la programmazione delle attività 2015 il neo costituito Coordinamento Pari Opportunità Uil Trapani.[su_spacer]

Alla riunione hanno preso parte, oltre al segretario generale Uil Trapani Eugenio Tumbarello e alla responsabile del Coordinamento Antonella Parisi, Rosaria Bonfiglio, Vincenza Angelo, Mariella Vella, Antonella Parisi, Eugeio Tumbarello, Giusi Garofalo, Antonella Scuderi, Rossella Lombardo, Caterina Maiorana, Efisia Mattana, Darine Rajhi e Adelaide De Marco.[su_spacer]

“Nucleo fondamentale dell’incontro di ieri – spiega Antonella Parisi – è stato un momento di brainstorming.  Abbiamo utilizzato questa tecnica creativa di lavoro di gruppo per fare emergere le diverse idee, facendo leva sull’eterogeneità e sulla specificità di esperienze portate dalle donne presenti. Tra gli argomenti emersi, sui quali ci concentreremo nelle prossime settimane per passare dalle idee ai fatti, ci sono le politiche di conciliazione lavoro-famiglia, la realizzazione di uno sportello di ascolto e il recupero di alcune professioni a rischio estinzione”.[su_spacer]

Il coordinamento, dunque, è già a lavoro per approfondire queste idee. Chiunque desideri dare il proprio contributo può farlo anche tramite un “contenitore di idee sul web” lanciato dalla Uil Trapani tramite l’hashtag #scrignodelleidee.

SHARE