Anche Castelvetrano partecipa alle iniziative di protesta

80

Anche il comune di Castelvetrano ha deciso di aderire alle iniziative di protesta che sono state decise dal Consiglio Regionale dell’AnciSicilia, per lanciare un grido d’allarme sulla preoccupante situazione delle amministrazioni locali messe in ginocchio dagli insostenibili tagli da parte dei Governi Nazionale e Regionale, a renderlo noto è Il Sindaco della città di Castelvetrano Selinunte, Avv. Felice Errante.[su_spacer]

La prima iniziativa si terrà il prossimo mercoledì 28 gennaio, in tutti i comuni dell’Isola, per 5 minuti, si spegneranno le luci dei palazzi comunali e di una parte del centro città. Inoltre, il 9 febbraio saranno convocati in tutti i comuni dell’Isola consigli comunali con la partecipazione di sindaci e giunte per valutare il documento del Consiglio regionale. Tra i punti salienti del documento, stilato ieri pomeriggio, si dice Basta alle scelte nazionali contro comuni e Mezzogiorno, basta alla Speciale Autonomia Regionale, ormai diventata un pretesto per scontri istituzionali, mistificazioni, sprechi e disservizi e si chiede l’immediata convocazione del Tavolo Stato-Regione-AnciSicilia. Tra le forme di protesta che si è deciso di adottare anche quella di collocare, negli edifici comunali, la bandiera della Regione Siciliana a mezz’asta a scopo dimostrativo fino alla convocazione del tavolo stesso.

SHARE