Amp Egadi, siglato accordo con Capitaneria per la sorveglianza e il controllo della riserva

103

E’ stato siglato  stamane  a Trapani  un  accordo  di  collaborazione  tra  l’Area  Marina Protetta “Isole Egadi” e la  Capitaneria di Porto di Trapani,  per lo svolgimento dell’attività di sorveglianza e controllo nelle acque circostanti le  isole dell’arcipelago e in particolare in quelle dell’Area Marina Protetta. L’accordo è stato firmato dal Capo del Compartimento Marittimo di Trapani, Capitano di Vascello Giuseppe Guccione  e dal direttore dell’AMP, Stefano Donati. [su_spacer]

L’attività di sorveglianza si concretizzerà nella prevenzione degli inquinamenti in mare e
nella vigilanza sulle  attività  svolte in mare, quali pesca professionale e sportiva, attività
subacquee, navigazione da diporto e da traffico; oggetto di vigilanza saranno inoltre gli
abusivismi demaniali marittimi, le attività commerciali e ludico-ricreative svolte in ambito
demaniale marittimo e gli scarichi non autorizzati.  [su_spacer]

Nell’ambito di tale accordo, la Capitaneria di Porto si impegnerà a mettere a disposizione
i propri  mezzi  nautici  e le proprie risorse umane per contribuire con le proprie attività
alle finalità  dell’area marina protetta.  L’Ente gestore  dell’AMP,  invece,  sosterrà  parte
delle spese  affrontate per la realizzazione  degli interventi  di  sorveglianza  e  controllo,
con un contributo specifico per le spese di  carburante necessario, e  fornirà  supporto
operativo, con il proprio personale,  alle attività di prevenzione, sensibilizzazione e
controllo.

SHARE