Comune di Marsala, approvata la variante per l’impianto di compostaggio di Giacatello

122

Un’altra proficua seduta di Consiglio Comunale ieri sera a Sala delle Lapidi dopo che nella riunione di mercoledì è stata approvata all’unanimità la Mozione per l’Expo 2015, una nota a firma di diversi consiglieri rivolta al dottor Dario Cartabellotta, presidente del Cluster Biomediterraneo guidato dalla Regione Sicilia.  Ieri sera, l’assise cittadina, dopo un articolato dibattito e la relazione in aula dell’ingegnere Giuseppe Valenti, ha invece approvato a maggioranza la variante per la realizzazione dell’impianto di compostaggio  di rifiuti non pericolosi per le operazioni R3, R4, R13 da eseguire in contrada Giacatello (Ditta Vivai del Sole). L’atto deliberativo è passato con 11 voti favorevoli (Anastasi, Cordaro, Ingrassia, Augugliaro, Rodriquez, Eleonora Milazzo, Russo, Michele Accardi, Fazzino e Galfano) e quattro astensioni: Sturiano, Carnese, Pino Milazzo e De Maria. [su_spacer]

E proprio il consigliere Michele De Maria, in chiusura di seduta, ha dato lettura ai presenti di una nota in cui comunica le sue dimissioni dalla carica di consigliere comunale. “Le motivazioni che mi hanno spinto in questa decisione –scrive De Maria-   sono legati alla mia attività lavorativa e alla mia decisione di dare la possibilità a colui che ha aiutato la lista del Movimento Popolare Siciliano di poter fare un’esperienza da consigliere comunale in questo breve periodo che intercorre alle prossime elezioni  amministrative” .[su_spacer]

“Sono orgoglioso  di avere ricoperto questa carica in questi anni e di essermi impegnato, nei militi della mia possibilità, nel dare il mio contributo a questa importante assemblea elettiva. Certo che, chi mi sostituirà, sarà assolutamente all’altezza del ruolo  -conclude De Maria-  porgo un caloroso saluto e auguro un fruttuoso lavoro”.[su_spacer]

Fin qui la nota dell’ormai ex consigliere Michele De Maria, che ha ricevuto parole d’elogio per il suo operato da parte di tutti i consiglieri presenti in aula. A prendere il suo posto, a Sala Delle Lapidi, nella prossima seduta che verrà convocata verosimilmente per il 9 febbraio (per problematiche relative all’ANCI) sarà l’architetto Vito Rallo, primo dei non eletti nella lista in cui militava De Maria.

SHARE