La Pallacanestro Trapani batte Veroli 87-68

72

La Pallacanestro Trapani non fallisce la gara del dentro o fuori della sua stagione. Se i granata intendevano alimentare concretamente le proprie speranze di raggiungere i play-off, la conquista dei due punti in palio oggi era un passaggio fondamentale. Al PalAuriga, infatti, in questa domenica di inizio febbraio arriva Veroli. Se da un lato la formazione ciociara si presenta come l’ultima in classifica, dall’altro ha da poco subito una consistente rivoluzione di organico, mostrando di non essere doma, anzi di saper lottare contro tutte le avversarie affrontate nell’ultimo periodo fino alla fine. I giallorossi, dopo la separazione con coach D’Arcangeli, sono guidati da Alberto “Lupo” Rossini, ex giocatore di grande prestigio in ambito nazionale. Inizia la gara con le polveri bagnate per entrambe le squadre. In particolare, Veroli infastidisce Trapani con la sua zona, mentre cerca di colpire a sua volta di rimessa, senza, però, grande successo. Il primo canestro dell’incontro è di Meini, dopo quasi tre minuti di gioco. Entra in partita anche Bray, con una tripla, prima che Shaw, Grande e Radic segnino in pochi secondi 7 punti, consentendo agli ospiti di trovare il primo vantaggio della partita (5-7 al 5’). Il time-out granata di coach Genovese (Lino Lardo è presente in panchina, pur apparendo ancora debilitato dalla convalescenza settimanale) è immediato. Mai medicina poteva essere più salutare per i granata, che ritrovano immediatamente il bandolo della matassa (12-10 al 7’). Il break vero e proprio si realizza con una fiammata difensiva, che permette a Trapani di segnare tre canestri in rapida sequenza, recuperando altrettanti palloni in un lasso di tempo ridottissimo (21-12 al 9’). Si chiude in questo modo il periodo, con un ultimo canestro di Legion (il migliore nell’ultimo scorcio di gara propizio ai granata, insieme a Baldassarre).[su_spacer]

Si torna a giocare e Bossi stoppa subito il diretto avversario. Baldassarre e capitan Ferrero fanno il resto, rendendo il distacco tra le squadre ancora più profondo (28-12 al 12’). Quando Veccia realizza con i piedi sull’arco, si chiude l’impressionante parziale di 22-2. Trapani continua a macinare gioco e il divario si assesta, nonostante i tentativi di rimonta da parte di Radic e compagni (33-19 al 16’). Veroli continua a lottare e rosicchia con merito qualche punto, prima che Renzi e Bray vanifichino il tentativo di rimonta ospite. Si arriva, così, alla pausa lunga sul “più 17 interno”.[su_spacer]

Non cambia la musica nel terzo quarto. La squadra di coach Rossini continua a provarci e Trapani risponde colpo su colpo. Una volta è Renzi, quella successiva Meini, ma entrambe le circostanze in cui Veroli torna sul “-15” viene immediatamente ricacciata indietro. Tutto il terzo quarto si sviluppa su questa falsa riga, fino al 63-49 di fine frazione, aggiornato da un canestro sulla sirena di Grande.[su_spacer]

Sull’asse Veccia-Shaw, i ciociari esprimono il massimo sforzo per ricucire lo strappo e si portano sul 63-53, con un parzialino di 0-5 che apre l’ultimo tempo. Nel momento del bisogno, Trapani si affida all’ineffabile Alex Legion, che non tradisce, segnando i 4 punti che lo fanno svettare per l’ennesima volta sopra quota 20 (69-55 al 33’). Per merito di un ottimo Grande la partita non finisce, anzi i giallorossi di coach Rossini trovano addirittura il “-9”, a poco più di 5 minuti dal termine (71-62 a 5:21 dal termine). Stavolta è Renzi che cava le castagne dal fuoco, imbeccato da un bellissimo assist da Bray. Lo stesso atleta americano segna subito dopo in contropiede, prima che un antisportivo subito da Radic lasci ancora i giochi in qualche modo aperti. Veroli, però, non approfitta dell’occasione e Renzi punisce con due schiacciate consecutive (79-63 al 37’). Su una schiacciata di Legion scorrono i titoli di coda di una sfida difficile da sbrogliare per Trapani, soprattutto dal punto di vista emotivo. I granata la portano a casa e imprimono al proprio campionato una importante iniezione di fiducia. Il prossimo impegno sarà in trasferta a Trieste, venerdì prossimo, nell’anticipo di giornata che andrà in onda in diretta anche su Sky Sport 3, alle 20.30. Trapani, in quel caso, avrà l’occasione perfetta per rilanciarsi definitivamente in ottica play-off.[su_spacer]

Pallacanestro Trapani – Basket Veroli 87-68 (23-12; 44-27; 63-49)[su_spacer]

Pallacanestro Trapani: Renzi 22, Meini 4, Baldassarre 13, Bossi 2, Bray 11, Ferrero 11, Conti, Legion 24, Urbani, De Vincenzo. All. Lardo.[su_spacer]

Basket Veroli: Grande 22, Veccia 16, Forte, Radic 15, Cucci 4, Brighi, Shaw 11, Iaboni ne, Innocenti ne, Gismondi ne. All. Rossini.[su_spacer]

Arbitri: Nicolini di Bagheria (PA), Cappello di Porto Empedocle (AG) e Giovannetti di Terni (TR)[su_spacer]

Spettatori: 3046

SHARE