La Pallacanestro Trapani si arrende a Trieste solo all’overtime

91

Un’altra sconfitta esterna che brucia, questa volta dopo un tempo supplementare. Ai granata rimane il rammarico di aver disputato una buona prova, ma ciò non è bastato per portare i due punti a Trapani.  Banco di prova importantissimo sarà il prossimo match casalingo (domenica 15 febbraio, ore 12), quando al PalAuriga arriverà la Moncada Agrigento.[su_spacer]

Il primo canestro della partita è di Trieste con Holloway,  ma risponde Bray con una tripla. Fano seguito quattro punti di Grayson e due su due ai liberi di Renzi,  ma Candussi e Holloway allungano sul “più tre”. La partenza degli attacchi è scoppiettante, entrambe le difese non riescono a trovare i giusti accorgimenti.  Il ritmo della gara è subito molto intenso e il coach Lino Lardo decide di passare a zona. E’ un buon momento per Trieste, che, allunga sul “più 7”. Legion e Bray fermano l’emorragia granata conducendo i granata al pareggio. Le due triple successive di Grayson fanno ancora allungare i triestini, ma Trapani ha un colpo di reni, riuscendo ad impattare sulla prima sirena.[su_spacer]

Il secondo quarto inizia con le triple di Franz Conti e di Alex Legion. La formazione granata è brillante e si costruisce un parziale di 11-0, esprimendo la miglior pallacanestro della serata. Marini ferma l’emorragia triestina ma nulla sembra poter spostare a favore dei padroni di casa l’inerzia, tutta dal lato di Trapani, che si costruisce una serie di vantaggi limpidi e dettati da ottima lucidità, Candussi segna dalla media, ma Alex Legion realizza 5 punti di fila che issano Trapani al vantaggio in doppia cifra (16′ 32-43. La più grave colpa degli uomini del coach Lino Lardo è consentire agli avversari di rientrare, forzando qualche soluzione e accelerando il gioco. Così, Holloway, Grayson e Tonut propiziano una rimonta che porta i giuliani ad un’incollatura da Trapani al riposo più lungo.[su_spacer]

Nel terzo parziale, Trapani inizia bene, con un canestro di Alex Legion da sei metri. Holloway è protagonista di questo frangente del match, mette in difficoltà la difesa granata. Ma Trapani ha personalità e tante risorse: Renzi mette la bomba del “più 5”. Carra risponde con una tripla, ma si fa fischiare un tecnico,  dopo aver effettuato un fallo su Legion. Candussi inizia a fare male a Trapani,  realizzando 4 punti facili e costringendo Lino Lardo al timeout (28′ 59-60). La terza sirena arriva con un canestro di Coronica allo scadere ma anche con la sensazione che l’equilibrio potrà essere rotto soltanto nei secondi finali.[su_spacer]

La partita si gioca molto sui nervi di Alex Legion, mattatore della serata e gravato  da quattro falli. Lardo lo tiene in panca fino a metà del quarto periodo e Trapani è viva anche senza il suo terminale offensivo principale. Baldassarre prende diverse iniziative e tutto il quintetto granata dimostra di sapere reggere l’urto emotivo della fase decisiva della gara. Nella seconda metà del periodo, Lardo rischia Legion, che fa subito un canestro spettacolare e poi si vede sanzionato un fallo in attacco molto dubbio. Sembra fatta per Trieste, che alza la testa dal manubrio e crede di averla già vinta. Nel finale, però, Trapani ha l’ennesimo sussulto d’orgoglio e, trascinata da un sontuoso TJ Bray (suoi i liberi del pareggio a 38 secondi dal termine), si regala il supplementare, dopo aver fallito addirittura il possesso della vittoria.[su_spacer]

Nell’overtime, Trapani raschia dal fondo del barile delle sue forze. Il giovane De Vincenzo è una scheggia, non ha paura ed entra nel match con sfrontatezza. E’ un succedersi di emozioni, con la bilancia che pende, però, a favore dei triestini. Nel finale, Trapani si riavvicina miracolosamente, fallisce il pareggio con Bray ed è Tonut a mettere la parola fine sulla partita.[su_spacer]

Pallacanestro Trieste 2004: Coronica 7, Fossati , Tonut 18, Mastrangelo , Grayson 16, Candussi 15, Carra 10, Marini 2, Holloway 18, Prandin 9. All. Dalmasson.[su_spacer]

Pallacanestro Trapani: Renzi 20, Meini , De Vincenzo 2, Baldassarre 14, Bossi , Felice ne, Bray 22, Ferrero 2, Legion 27, Conti 3. All. Lardo[su_spacer]

Arbitri: Matteo Boninsegna di Paderno Dugnano (MI), Marco Rudellat di Nuoro (NU) e Luca Maffei di Preganziol (TV).

SHARE