Pallacanestro Trapani, Lardo: “Non ci arrendiamo, vogliamo acciuffare i playoff”

63

Al termine della bruciante sconfitta esterna, arrivata in quel di Trieste dopo un tempo supplementare, il coach della Pallacanestro Trapani Lino Lardo ha analizzato il match e si è proiettato all’impegno di domenica contro la Moncada Agrigento: “Non si può rimproverare nulla a nessun giocatore della mia squadra, sul piano dell’impegno. Lo sforzo profuso nel finale di tempo regolamentare è la prova di quanto ci tenessimo a portare a casa il risultato. Onore a Trieste e complimenti a coach Dalmasson, che si mostra ogni volta capace di far giocare i suoi in maniera aggressiva e sprezzante. Su cosa possiamo recriminare? Sicuramente sulla poca lucidità mostrata, soprattutto nel secondo quarto, quando sembravamo avere in mano l’inerzia del match, e sui troppi rimbalzi offensivi concessi. Senza dubbio, inoltre, avremmo potuto gestire meglio l’ultimo possesso del tempo regolamentare e trovare un tiro migliore rispetto alla soluzione che si è concretizzata. Non mi piace parlare degli arbitri e non credo sia loro la responsabilità dell’esito della partita, ma è certo che il metro molto permissivo concesso ai nostri avversari certamente non ci ha agevolato. Mi riferisco in particolare all’uso delle mani e del fisico, evidente, ad esempio, nella marcatura di Legion. E’ palese che ci manca qualcosa per portare  a casa la gara quando si arriva ai momenti finali e il basket è uno sport di dettagli. Tuttavia non ci arrendiamo e continueremo a lavorare, credendo nella possibilità di far svoltare la stagione e acciuffare i play-off. Già domenica prossima siamo attesi da un derby importantissimo, che avrà una notevole rilevanza per la classifica. Con l’aiuto dei nostri tifosi, contiamo di ritrovare la via del successo e rilanciarci proprio in chiave playoff”.

SHARE