Erice, il consigliere Genco presenta due interrogazioni su manto stradale SP 14 e pericolo esondazione del torrente Lenzi

120

Il Consigliere Comunale di Erice Paolo Genco ha presentato due interrogazioni relative a due criticità presenti sul territorio dell’agro ericino. La prima interrogazione, indirizzata al Commissario della EX Provincia Regionale di Trapani e al Dirigente Lavori Pubblici della EX Provincia Regionale di Trapani Ing. Candela Antonino, riguarda le condizioni del manto stradale della SP 14 Via Viale – Napola. Già in passato lo stesso consigliere aveva posto all’attenzione dell’Ex Provincia il cattivo stato del tratto di strada. Nella missiva di risposta l’Ente ribadiva che al momento non si ritrovava i fondi necessari per il rifacimento del manto stradale della SP 14 Via Viale – Napola e che si sarebbe provveduto soltanto a sistemare alcune buche presenti lungo il tratto interessato. Il consigliere è però tornato alla carica, per chiedere l’urgente ripristino del manto stradale.[su_spacer]

“Mi permetto nuovamente di porre alla vostra attenzione la criticità del su indicato tratto di strada SP 14, visto che il notevole transito effettuato giornalmente anche dai TIR, ha fatto peggiorare ulteriormente  il manto stradale. Si sono prodotte ulteriori buche e avvallamenti, che con le copiose piogge creano notevoli ristagni d’acqua e rendono il transito non solo difficoltoso, ma anche pericoloso, mettendo a rischio l’incolumità delle persone che giornalmente vi transitano. Pertanto chiedo alle SS.VV. al fine di scongiurare gravi incidenti , un urgente ripristino di tutto il manto stradale del tratto in oggetto” – recita la missiva inoltrata. [su_spacer]

L’altra interrogazione, indirizzata al Genio Civile Trapani, al Dirigente Lavori Pubblici EX Provincia Regionale Ing. Candela Antonino, al Sindaco di Erice Giacomo Tranchida e al Prefetto di Trapani, pone all’attenzione il pericolo di esondazione in cui si trova il torrente LENZI all’altezza di Via Viale. [su_spacer]

Nella missiva il consigliere evidenzia che il letto del torrente ha subito un innalzamento a causa della mancata pulizia dei detriti che negli anni si sono accumulati, rendendo gli argini quasi inesistenti. Poichè il torrente viene attraversato dalla SP 14 e sopradetta criticità, si trova in prossimità di un ponte, in un contesto in cui sono sempre più evidenti gli effetti dei cambiamenti climatici in atto, che comportano fenomeni meteorologici estremi caratterizzati da piogge intense concentrate in periodi di tempo sempre più brevi, potrebbero verificarsi conseguenze disastrose per l’incolumità di persone e/o cose e in un contesto abitativo. Al fine di scongiurare ciò, Genco chiede che ognuno per le proprie competenze provveda con la massima urgenza alla pulizia del tratto interessato, nonché alla messa in sicurezza del torrente.

SHARE