Trapani: a rischio finanziamento per il pattinodromo, Salone minaccia denuncia alla Corte dei Conti

95

Il Comune di Trapani rischia di perdere un finanziamento di quasi un milione e mezzo di euro se a breve non verrà portato in cantiere il progetto di “Riqualificazione e normalizzazione di un pattinodromo all’aperto in un centro sportivo di alta specializzazione sito in Trapani via S. Calvino angolo via Segesta”. Il problema, più volte sollevato dalle delegazioni provinciali del Coni e della Federazione Italiana Pattinaggio ed Hockey, è già stato oggetto di una interrogazione del consigliere Francesco Salone che però non ha ancora avuto risposta.[su_spacer]

Salone è tornato sulla questione chiedendo l’intervento del segretario generale, Raimondo Liotta, dopo aver appreso che sul progetto c’è un voluminoso carteggio di corrispondenza interna tra uffici, dirigenti, funzionari e progettista che sta ulteriormente rallentandone la esecuzione.
In una nota inviata al segretario Salone, nella qualità di presidente della Commissione permanente lavori pubblici opere pubbliche e urbanistica, ricorda che «il 31 dicembre 2015 è la data entro la quale dovrebbe essere presentata la rendicontazione dell’opera ed a questo punto ci si chiede se siano ancora sufficienti i tempi per la sua realizzazione», ed aggiunge che «non si comprende quali siano i motivi dei ritardi accumulati dalla data di comunicazione ufficiale del decreto di finanziamento del progetto da parte della Regione Siciliana».[su_spacer]

«Bastano queste poche ma gravi ragioni per chiedere l’intervento del Segretario generale – spiega Salone -, ma se dovesse accadere
veramente la revoca del finanziamento credo si prospetti l’obbligo di porre all’esame del consiglio comunale, prima, e successivamente anche
alla Procura della corte dei conti, l’eventualità di più concrete responsabilità per il danno arrecato alla comunità».

SHARE