Mazara del Vallo, Universitari olandesi in visita al Distretto della pesca per studiare la Blue Economy

94

Questa mattina quindici studenti della “HAS University of Applied Sciences”  di De Bosch (Nederland) hanno fatto visita al Distretto Produttivo della Pesca nell’ambito del  programma di studi “International Food Agribusiness” che prevede la conoscenza di alcune realtà di eccellenza della filiera agroalimentare siciliana.   [su_spacer]

 Gli studenti, accompagnati dal prof. di Economia Agroalimentare, Hiclke Van der Meulen, e dalla prof.ssa di Tecnologia Alimentare, Barbara Van Mossevelde, hanno conosciuto, attraverso una lezione in aula, le fasi del processo della filiera ittica, dalle attività della cantieristica alla commercializzazione del pesce. Altra materia di studio, collegata alla prima, è stata quella della Blue Economy, la filosofia produttiva, portata avanti dal 2007 dal Distretto della Pesca siciliano, che si basa sulla responsabilità individuale e collettiva nei confronti delle risorse, un modello di sviluppo che, partendo dal mare, si estende a tutte le filiere produttive attraverso il restauro e la rigenerazione delle risorse e la conservazione delle energie del pianeta; uno degli obiettivi della Blue Economy è appunto la garanzia della sicurezza alimentari.   [su_spacer]

L’ing. Marco Allegri dell’Iamc-Cnr di Capo Granitola ha illustrato agli studenti le attività dei 10 laboratori del Centro di Certificazione e Prova e dei servizi offerti alle aziende nell’ambito del   Progetto “Nuove Rotte Blue Economy”- Linea di intervento 5.1.1.1. e 5.1.1.2.   [su_spacer]

 Gli universitari olandesi hanno mostrato anche molto interesse per Blue Sea Land, la fiera della Blue Economy, l’expo delle Eccellenze e dei Distretti Agroalimentari di Mediterraneo, Africa e Medioriente la cui terza edizione, quella svoltasi dal 9 al 12 ottobre 2014 a Palermo, Gibellina, Marsala e Mazara del Vallo ha visto la presenza di una trentina di delegazioni straniere e centinaia di aziende e buyers nazionali ed esteri. Successivamente gli studenti olandesi sono stati accompagnati in visita presso alcune strutture tecnico produttive del Distretto della Pesca.

SHARE