Processo Aimeri / Sicilfert, Co.Di.Ci.: “Qui per la tutela degli interessi collettivi”

95

Si è tenuta questa mattina nell’aula bunker del Tribunale Collegiale di Trapani, Collegio presieduto dalla dott.ssa Alessandra Camassa, la prima udienza che vede imputati Alestra Salvatore, direttore ATOTp1, Colimberti Orazio, direttore area sud della AIMERI Ambiente s.r.l, imputati di corruzione, e Reina Salvatore, capo impianto cantiere Trapani della Aimeri, Foderà Michele, Foderà Pietro e Foderà Caterina della Sicilfert s.r.l tutti imputati a vario titolo di reati ambientali.[su_spacer]

L’Associazione Codici Sicilia, tramite l’Avv. Vincenzo Maltese assieme ad altre associazioni a tutela del Cittadino, al Comune di Erice e di Marsala, è stata  già ammessa quale parte civile in sede di udienza preliminare.[su_spacer]

“É un processo che ci vede impegnati come associazione, per la tutela degli interessi collettivi, scopo sociale del nostro impegno a favore dei cittadini che hanno subito un danno ed al quale non ci sottrarremo mai” – commentano il dott. Manfredi Zammataro, Responsabile Regionale di Co.Di.Ci. Sicilia, e l’Avv.Vincenzo Maltese delegato Co.Di.Ci. Di Trapani.[su_spacer]

Il processo è stato rinviato in via preliminare  al 24.03.2015 per  un vizio di forma nella notifica a uno degli imputati del rinvio a giudizio.

SHARE