Trapani, Bimbo di 23 mesi con febbre alta lascia l’ospedale e muore

30363

Un bambino di appena 23 mesi è morto ieri notte all’Ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani, dove era stato ricoverato poco prima in gravissime condizioni. Il piccolo Daniel Cesanello, figlio dei trapanesi, ma residenti a Guarrato Bice Grimaudo e Gaetano Cesanello, era  in preda ad una febbre altissima, arrivata a sfiorare i 40°. La mattina intorno alle ore 11.00 il bambino si era sentito male mentre era all’asilo nido, e gli operatori avevano chiamato d’urgenza i due genitori, i quali si precipitavano in ospedale dove veniva visitato dai medici del reparto di pediatria che non riscontravano nulla di grave. In quell’occasione i sanitari gli somministravano una tachipirina  dicendo che poteva tornare a casa. Ciò nonostante, la febbre in serata è aumentata. Nella notte di ieri il tragico epilogo. Riportato nuovamente in ospedale, i medici non riuscivano a stabilire la diagnosi. Dopo circa 5 ore il cuore di Daniel cessava di battere. [su_spacer]

Una vicenda che lascia incredula un’intera città e getta nello sconforto genitori e parenti della piccola vittima.  [su_spacer]

Dall’Asp hanno fatto sapere che il medico di turno in pediatria, dopo la visita, avrebbe riscontrato una “situazione influenzale”. La direzione strategica dell’Azienda ospedaliera ha istituito una commissione d’indagine interna «che entro 5 giorni dovrà riferire sulle circostanze del decesso».

SHARE
  • Hamza Ajdezi

    si la madre puo anche avere ragione non denunciare ma????se al l ospedale avessero torto
    secondo me non si puo lascare un bimbo in casa sapendo che avuto le convulssioni
    dandoli solamente una tachipirina sensa acetarsi o profondire di piu il problemma

  • Hamza Ajdezi

    FACCIO LE MIE PIU SENTITE CONDOGLIANZE ALLA FAMIGLIA