Una nuova caserma dei Carabinieri a Marinella di Selinunte

135

Il Sindaco della città di Castelvetrano Selinunte, Avv. Felice Errante, rende noto che è stata approvata la delibera con l’approvazione del progetto che vedrà la trasformazione dell’edificio che ospitava l’ex stazione ferroviaria di Marinella di Selinunte in caserma dei Carabinieri. Arriva così a compimento il complesso iter che era stato avviato da questa amministrazione sin dal suo insediamento.[su_spacer]

Dopo la chiusura della caserma, avvenuta oltre  un decennio fa, si avvertiva la necessità di dotare la borgata di un importante presidio di legalità che potesse anche garantire una presenza significativa sia per la borgata che per tutta la fascia costiera del nostro territorio che dal confine con il comune di Menfi a quello con il comune di Campobello di Mazara, abbraccia anche la frazione di Triscina di Selinunte e l’area antropizzata con alberghi e strutture ricettive di vario genere. L’amministrazione aveva così avviato degli incontri con i rappresentanti dell’Arma, al fine di valutare la possibilità di insediare tale stazione dei Carabinieri presso l’immobile di proprietà comunale già ex-stazione ferroviaria che si trova in piazza Stesicoro. Ottenuta la disponibilità dal Comando Generale dell’Arma, è stato predisposto un progetto, d’intesa con i tecnici dell’ufficio logistico del Comando Interregionale che prevede una serie  di lavori di ristrutturazione dell’immobile secondo le indicazioni distributivo funzionali e di sicurezza indicate dal Comando Interregionale. Nelle prossime settimane  sarà indetta la gara di appalto ed in seguito partiranno i lavori.[su_spacer]

“Siamo particolarmente lieti per l’ottenimento di un altro degli obiettivi che ci eravamo posti all’atto del nostro insediamento– afferma il Sindaco- in un momento di grave allarme sociale con una pericolosa recrudescenza di atti criminali abbiamo ritenuto di lanciare un forte segnale di legalità alla borgata di Marinella di Selinunte.  I lavori di ristrutturazione, che saranno a carico dell’Ente, consentiranno alla borgata di tornare ad avere un importante punto di riferimento quale storicamente è sempre stata l’arma dei Carabinieri per i cittadini e sicuramente aumenterà il livello di sicurezza per i residenti e per i turisti”.

SHARE