Valderice, Giurlanda: “Big-match di domenica? Ci arriviamo con buone intenzioni e…”

137

Domenica 1 marzo si giocherà l’importante match della quindicesima giornata del girone trapanese di Terza Categoria. Di fronte la Polisportiva Alquamah F.C. e il Valderice Calcio 2013. I nero-verdi occupano attualmente la prima posizione con ventotto punti all’attivo, mentre gli alcamesi la terza con ventisei. La gara andrà in scena allo stadio Comunale “Giorgio Matranga” di Castellammare del Golfo con inizio alle ore 11:00 e arbitrerà Daniele Virgilio di Trapani. Nella giornata precedente sia Valderice Calcio 2013-Città di Sambuca Sicilia che Real Selinunte-Polisportiva Alqamah F.C. sono state rinviate a causa del maltempo. Ai microfoni di Tvio, per fare il punto della situazione a poche ore dal match clou di questa giornata, è intervenuto il capitano del Valderice Nicola Giurlanda: “Come arriviamo a questo big-match? Arriviamo con buone intenzioni e un pizzico di ansia. Ed è quello che ci vuole in queste partite, ma sappiamo anche che se giochiamo come abbiamo fatto nelle ultime partite possiamo dire la nostra in campo. Mister Castiglione non ha lasciato nulla al caso, del resto come fa ogni settimana. Cosa temiamo? Loro vogliono tornare in testa al campionato, quindi metteranno tutta la rabbia in campo, ma non solo. Hanno molti giocatori che hanno militato in categorie superiori. Rispetto a noi hanno un po’ di esperienza in più“. Sul segreto di questo Valderice capolista, Giurlanda svela: “Noi, giocatori e dirigenza, siamo un gruppo di amici con tanta voglia di fare bene. Un gruppo di giovani che ci sta mettendo cuore e polmoni per regalare qualcosa di bello a chi ci segue, ma soprattutto a noi stessi. Forse il nostro segreto sono gli allenamenti. Ogni sera può succedere di tutto, il detto dice “prima il dovere e poi il piacere” e noi lo mettiamo in pratica. Prima si lavora duro e poi via con dolci e scherzi di ogni genere. Pure il mister ne sa qualcosa. Siamo un gruppo di ragazzi quasi tutti di Valderice e ci conosciamo da diversi anni“. Sull’arma in più che il Valderice può utilizzare per trionfare in questo match della quindicesima giornata, il capitano aggiunge: “Dalla nostra abbiamo il capocannoniere del campionato Rondello, ma credo che il bomber solo non basti. Siamo una grande famiglia e anche se scendono solo undici in campo abbiamo bisogno di tutti i tesserati nero-verdi. Si vince e si perde tutti insieme. #finoallafineforzavaldericecalcio”. 

SHARE