Alcamo, il Psi nella coalizione a sostegno del sindaco Bonventre

92

Primo incontro questa mattina tra una delegazione del PSI, presieduta dall’on. Nino Oddo, ed il sindaco di Alcamo Sebastiano Bonventre. Formalizzato l’ingresso dei socialisti nella coalizione di  maggioranza che sostiene il sindaco Bonventre.[su_spacer]

“Interrotto  nei giorni scorsi il rapporto federativo con l’UCD (Unione Centro Democratico)- ha chiarito l’on. Oddo-  il PSI ha voluto ufficializzare il suo nuovo status come soggetto autonomo all’interno del consiglio comunale dove sono presenti  i due consiglieri socialisti Giuseppe Campisi e Stefano Milito, attualmente  nel gruppo misto”.[su_spacer]

La delegazione socialista ha espresso stima nei confronti del sindaco Bonventre auspicando l’avvio di una proficua collaborazione. I consiglieri Campisi e Milito parteciperanno venerdì alla prima riunione di maggioranza. Nel corso dell’incontro, al quale ha preso parte la coordinatrice regionale delle donne socialiste Daniela Virgilio, sono stati affrontati alcuni temi: la necessità di attingere ai finanziamenti diretti europei e alcune criticità della sanità alcamese. In particolare, il sindaco di Alcamo ha chiesto all’on. Oddo, componente della commissione salute all’Ars, di farsi portavoce presso l’Azienda sanitaria provinciale della carenza di organico che interessa i reparti di ginecologia e cardiologia del “San Vito e Santo Spirito”.  Bonventre si è inoltre soffermato sul progetto, già in itinere, per la realizzazione di un nuovo ospedale, in contrada San Gaetano,  chiedendo un impegno del parlamentare socialista con Roma per sollecitare lo sblocco dei finanziamenti.

L’on. Oddo ha assicurato un proprio interessamento sia  presso l’Asp, affinché vengano garantite  le professionalità necessarie al nosocomio alcamese, sia presso il Governo Nazionale, per la concretizzazione del progetto riguardante la nuova struttura sanitaria.

SHARE