Folgore, Di Giuseppe: “Primo posto? Sarà dura, ma noi vogliamo vincerle tutte”

109

Cambio di allenatore e tre vittorie di fila per la Folgore Selinunte di mister Giuseppe Geraldi (5 a 0 al Favignana, 2 a 0 all’Accademia Empedoclina e 2 a 1 in rimonta all’Aragona). Questa mattina Tvio ha intervistato il centrocampista dei rossoneri, ex di Alcamo e Salemi, Antonio Di Giuseppe.

Tre vittorie consecutive e la Folgore è tornata la squadra da battere in questo girone A. Manca poco alla fine della stagione regolare, ci credete nel primo posto?

“Sono arrivate tre vittorie fondamentali per noi, in trasferta ultimamente non avevamo più ottenuto vittorie nonostante le buone prestazione e questo è pesato in classifica. La vittoria di domenica ci dà grande consapevolezza nei nostri mezzi e lotteremo fino alla fine. Sette punti sono tanti, ma noi puntiamo a vincerle tutte”.

Tu sei arrivato nel mercato di riparazione, come ti sei ambientato a Castelvetrano?

Sono arrivato a dicembre dal Salemi dove stavo bene e avevo totalizzato quattro gol in tredici partite, poi la chiamata della Folgore non potevo rifiutarla. Devo dire che sono stato accolto bene da tutti, siamo un bel gruppo”.

Nel prossimo turno troverete una Libertas 2010 arrabbiata vista la sconfitta col Favignana. Come la preparerete?

Con la Libertas sarà una partita dura. Loro sono una buonissima squadra, ma noi scenderemo in campo più arrabbiati di loro, lottando su ogni pallone. In casa poi non vogliamo deludere la gente di Castelvetrano che ci sta dando una grossa mano”.

Come giudichi questo girone A del campionato di Promozione? Le previsioni della vigilia sono state rispettate…

Diciamo di si, le più accreditate come Folgore e Raffadali sono venute fuori. Mi ha deluso un po’ qualche squadra partita forte e poi successivamente calata, ma comunque sia è un campionato dove tutte possono perdere e vincere contro tutte. Io tifo oltre che per la Folgore anche per il Salemi, sperando che si possano salvare”.

Da alcamese di nascita e da ex calciatore bianconero, cosa ne pensi della situazione dell’Alcamo Calcio?

Mi piange il cuore vedere l’Alcamo e soprattutto molti amici miei così in difficoltá, ma è un momento che passerà, un momento che tutte le squadra vivono in campionato. Sono sicuro che riusciranno a centrare la salvezza”.

Pensi già al futuro? Ti piacerebbe restare a Castelvetrano?

In questo momento onestamente non penso all’anno prossimo. Penso a cercare di fare qualcosa di importante adesso, più in là saprò rispondere a questa domanda”.

SHARE