Salemi: al via “Mietiture doc”, la 1^ rassegna di documentari su grano e altari di San Giuseppe

206

I racconti del grano firmati da Vittorio De Seta, le testimonianze e i ricordi dei contadini sul pane, la fame, la terra di Stefano Savona, ma anche tanti filmati amatoriali che raccontano l’antica devozione legata ai pani di San Giuseppe. Sono questi alcuni dei contributi di “Mietiture doc”, la prima rassegna di documentari e filmati amatoriali di Salemi che si svolgerà domani e domenica al Castello normanno-svevo della cittadina.

locandina-mietituredocLa rassegna, un’anteprima delle iniziative in occasione della Festa di San Giuseppe, è organizzata dal Comune in collaborazione con il Centro regionale per l’inventario e la catalogazione della Filmoteca regionale siciliana. Il programma prende il via domani alle ore 18, dopo i saluti e la presentazione del cartellone da parte del sindaco di Salemi, Domenico Venuti, dell’assessore alla cultura, turismo e spettacolo, Giuseppe Maiorana, e della dirigente della Filmoteca regionale siciliana, Laura Cappugi.[su_spacer]

Il primo giorno saranno proiettate le “Storie di grano” con contributi di Vittorio De Seta (Parabola d’Oro del 1955), Mario Sarica e Maurizio Spadaro (Il ciclo del grano 2013) e Franco Blandi, Mariolina Santoro, Rosario Neri (Il Mugnaio, 2009). Nel filmato di De Seta si racconta della  raccolta del grano in Sicilia in un’epoca in cui si mieteva e si trebbiava col mulo, col vento e col sudore, mentre “Il ciclo del grano” pone l’accento sulla coltivazione cerealicola sui Nebrodi con l’aratro e le tecniche tradizionali; “Il Mugnaio”, infine, è un cortometraggio sulla storia di Umberto Russo, mugnaio per passione sull’antico mulino a pietra di Longi (Me) che lascia una brillante carriera di manager per tornare a questo antico e affascinante mestiere.[su_spacer]

Domenica alle ore 18 si proietteranno invece le “Storie tra gli altari” con i filmati amatoriali “Mirabella e i suoi altari” del 1982 e “Gli altari di San Giuseppe a Salemi e Vita” degli anni Settanta. Spazio anche al documentario del regista e fotografo palermitano Stefano Savona “Spezzacatene. Il Pane di San Giuseppe” del 2010 che racconta le storie, i ricordi e le testimonianze di sei contadini siciliani, nati nei primi trent’anni del secolo scorso, sul pane, la fame e la terra. Il filmato è un testamento di una civiltà scomparsa, di storie di sfruttamento e fatica, lontane dagli stereotipi bucolici, come dalla retorica del lavoro redentore e salvifico.

Il programma completo della Festa di San Giuseppe sarà presentato martedì prossimo, 10 marzo, alle ore 11:30 a Villa Igiea, alla presenza, tra gli altri, dell’assessore regionale al turismo, Cleo Li Calzi.

SHARE