Trapani, si celebra l’11 marzo il 70° anniversario dalla riapertura dell’Istituto Nautico “Marino Torre”

146

“Celebrando il Nautico intendiamo celebrare un pezzo di storia di Trapani e, di riflesso, d’Italia”. Il Preside Erasmo Miceli annuncia per l’11 marzo una giornata densa di iniziative volte a festeggiare il settantesimo anniversario dalla riapertura del Nautico “Marino Torre” di Trapani. L’Istituto infatti venne chiuso durante il ventennio fascista e solamente alla caduta del regime, con l’avvio dell’anno scolastico 1944/45 poté riprendere una storia iniziata addirittura nel 1831, durante il Regno delle Due Sicilie.[su_spacer]

Le iniziative previste si terranno a partire dalle 9.30, con l’inaugurazione dell’orologio solare collocato sulla facciata principale dell’Istituto e la scopertura della lapide marmorea celebrativa del prestigioso anniversario raggiunto. A seguire verrà presentato il volume «La mia guerra tra i codici e altri scritti» di Eliso Porta e curato dalla figlia Umberta. Eliso Porta, capitano di fregata nel corso della seconda guerra mondiale, fu un po’ l’Alan Turing italiano, il matematico inglese che decrittò il codice Enigma ideato dai nazisti e sulle cui vicende è uscito recentemente nelle sale cinematografiche il film capolavoro “The imitation game”. Porta infatti riuscì a operare una fruttuosa decrittazione tattica delle navi militari nemiche per la difesa dei nostri convogli, in particolare con l’interpretazione dei segnali di scoperta lanciati dai ricognitori alleati. La figlia Umberta sarà naturalmente presente e con lei presenzieranno:

– il contrammiraglio Nicola De Felice, da poco più di un mese insediatosi alla guida del Comando Marittimo Sicilia (comunemente noto come Marisicilia), la struttura volta alla sorveglianza e alla difesa delle coste siciliane di stanza ad Augusta. De Felice ha assunto l’incarico dopo aver diretto il Centro Innovazione della Difesa, presso lo Stato Maggiore della Difesa;

– il comandante Franco Bosco, presidente dell’Associazione di Mutuo Soccorso tra gli Onesti Marinai di Trapani, uno degli studenti del primo anno scolastico in seguito alla riapertura dell’Istituto, vera e propria memoria storica di ciò che è stato il “Marino Torre” e dell’attività della propria Associazione, impegnata nella tutela dei marinai e nel proseguimento della tradizione della processione dei Misteri, in quanto costituisce il nucleo del ceto dei Naviganti. È sempre di Bosco l’intuizione di creare l’Unione Maestranze;

– il contrammiraglio Vito Minaudo, dell’Associazione ATENA, che illustrerà il contributo di questo importante organismo nella diffusione del più aggiornato stato dell’arte in materia di ingegneria navale, nautica e offshore.[su_spacer]

Parallelamente alla presentazione del volume verrà inaugurata la mostra filatelica tematica “Mare e cielo”. Invece nel pomeriggio, a partire dalle 15 sino alle ore 20, nei locali dell’Istituto sarà operativo uno sportello postale dotato di annullo speciale figurato sul tema «Avvio Corsi conduzione mezzo aereo». Spiega infatti il preside Miceli “l’Istituto avrà 70 anni ma ha la capacità di rinnovarsi in linea con le necessità del mondo di oggi e adesso offriamo ai nostri studenti anche la possibilità di avviarsi alla carriera di pilota di aerei. La nostra collaborazione con l’aeroclub di Boccadifalco garantisce l’opportunità di usufruire di una formazione non solo teorica ma anche pratica”.

SHARE