Paceco, il sindaco segnala danni causati dal maltempo

122

Numerosi danni causati dal maltempo in diverse zone del territorio comunale di Paceco, sono stati segnalati dal sindaco Biagio Martorana, in una nota inviata ieri alla SORIS (Sala Operativa Regionale Integrata Siciliana) e al Servizio trapanese S.14 del Dipartimento Regionale Protezione Civile.[su_spacer]

“A causa dei recenti avversi eventi atmosferici che hanno determinato numerosissime allerte di protezione civile, si segnalano – scrive il primo cittadino – numerosi danni occorsi in diverse zone del territorio comunale di Paceco, per i quali sono stati necessari diversi interventi della protezione civile comunale al fine di contenerne gli effetti. In particolare, si segnalano:

1) Danni causati da eventi franosi in corso lungo la via Garibaldi di Dattilo, via di notevole traffico in quanto, oltre ad essere indispensabile per l’economia agricola della zona, consente il collegamento con la SS113 nonché il passaggio del trasporto pubblico di linea per la frazione di Dattilo;

2) Danni causati dal dissesto idrogeologico lungo i versanti della via Soria di Dattilo;

3) Danni causati da allagamenti di terreni adiacenti immobili della zona Aula, della via Seniazza, della via Campo Sportivo (area di ammassamento ed area di accoglienza del Piano Comunale di Protezione Civile) e della via Trapani a Paceco;

4) Danni causati dalla esondazione di canali della frazione di Nubia, anche per le persistenti difficoltà di deflusso delle acque nel vicino Torrente Verderame”.

La segnalazione dei danni era stata richiesta dalla SORIS nei giorni scorsi, con una lettera inviata a diversi Comuni del territorio.[su_spacer]

“Per la quantificazione dei danni seguirà ulteriore specifica nota – precisa il sindaco Biagio Martorana nella sua risposta – ma si coglie l’occasione per segnalare, inoltre, che la Palestra comunale di Contrada Sciarotta, area di accoglienza del Piano Comunale di Protezione Civile, è a tutt’oggi inagibile in quanto è stata oggetto di numerosi devastanti atti vandalici puntualmente denunciati alle forze dell’ordine”.

SHARE