ERICE, IL PSI CHIEDE CONFRONTO COL PD

121

Si è riunito giovedì sera, nei locali della segreteria provinciale, il direttivo del partito socialista di Erice. Oltre al presidente Dino Manzo e alla segretaria comunale Giusy Miceli, che ha condotto i lavori, era presente l’on. Nino Oddo, massimo esponente del partito in provincia.[su_spacer]

All’incontro hanno preso parte anche i consiglieri ericini Peppe Alastra e Luigi Nacci, la presidente della sez. Clara Zetkin PSI Yvonne Vento, i rappresentanti della segreteria Francesco Mione, Giuseppe Porracchio, Nicola Augugliaro, Giuseppe Grimaldi e Salvatore Giacomazzi.[su_spacer]

Nel corso dei lavori è emersa la volontà dei dirigenti del partito di chiedere un incontro ufficiale tra delegazioni del pd/psi, da concordare con la segreteria del pd ericino.[su_spacer]

“Dobbiamo mettere da parte le contrapposizioni personali del passato e creare insieme con il pd un tavolo di confronto per discutere sul futuro di Erice, per azioni e progetti condivisi sul territorio- ha detto la segretaria comunale Giusy Miceli- Occorre lavorare insieme per l’interesse della collettività andando oltre le beghe personali,  c’è l’esigenza di una coalizione plurale che anteponga il “noi” all’io” com’è stato fatto finora. I cittadini – ha aggiunto Miceli- sono stanchi di sentire solo chiacchere, è a loro che spetta ora la parola, dobbiamo aprirci al dialogo con la cittadinanza ed è su questo che noi stiamo lavorando. I socialisti sono aperti anche ad un confronto, insieme a pd con i movimenti del centro sinistra attivi sul territorio che miri a creare un clima di collaborazione, dissipando pregiudizi di qualsiasi natura”.[su_spacer]

La segretaria dei socialisti ericini ha auspicato  infine che “il pd, in linea anche con le direttive nazionali in fatto di intesa con il psi, accolga questa nostra proposta favorevolmente ed in tempi brevi cosicché  si possa iniziare a costruire insieme un futuro migliore per la città di Erice”.

SHARE