Marsala, conclusa la 6^ edizione di Enodamiani

115

E’ stata una festa di colori e sapori, quella sapientemente organizzata dall’Istituto “Abele Damiani”, da tutti i docenti e dagli abilissimi allievi, per la giornata conclusiva di “Enodamiani”, la Rassegna di vini siciliani giunta quest’anno alle 6^ edizione, che per la chisuura dell’evento si riserva sempre un trionfo di dolci tipici e di vini offerti in degustazione alla città, cui la scuola apre tradizionalmente le porte. Una manifestazione riuscita e partecipata anche quest’anno, con il contributo di esperti del settore, addetti ai lavori, alunni, docenti, curiosi e appassionati, ormai affezionati a uno degli eventi più ricchi e corposi, nel programma generale e nei suoi approfondimenti, del nostro territorio. Dopo l’iniziativa “Esperti a confronto”, per la degustazione dei 150 vini in rassegna e il convegno dal tema: “Sinergia tra scuola, impresa e territorio: opportunità nel settore vitivinicolo”, al quale sono intervenuti numerosi professionisti del settore, oggi Enodamiani si è chiusa  con la degustazione delle specialità preparate da ragazzi e professori. La manifestazione, organizzata dalla scuola,  in collaborazione con l’Istituto Regionale della Vite e del Vino,  con l’Aibes, con l’Associazione Italiana Sommelier, con la Federazione Italiana Cuochi, con l’Onav e con l’Assoenologi, si è avvalsa del sostegno del Comune e della Regione Siciliana – Assessorato delle Risorse Agricole e Alimentari – di Fondimpresa, il più importante tra i Fondi interprofessionali per la formazione continua, e dell’Associazione Civita.[su_spacer]

enodamianiE a rassegna conclusa è ottimo, ancora una volta, il bilancio del Dirigente Scolastico, Domenico Pocorobba, che ricorda il prossimo impegno della scuola, per la partecipazione degli allievi al Vinitaly in concomitanza con la gita d’istruzione per gli alunni dell’ultimo anno, e annuncia un’importante notizia per la scuola, dove dal prossimo anno sarà attivato il corso serale dell’Alberghiero, rivolto a tutti gli studenti lavoratori, a chi ha concluso il primo ciclo e poi ha interrotto gli studi o a chi possiede un altro Diploma di scuola secondaria superiore. Sarà possobile conseguire il diploma anche in 3 anni, con il riconoscimento di crediti formativi, accedendo a un piano di studi personalizzato. Le lezioni si svolgeranno dalle 18.30 alle 22. L’indirizzo esatto è “Tecnico dei servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera”.

SHARE