Ddl sulle biobanche di ricerca: arriva l’ok dalla commissione, Oddo e Virgilio esprimono soddisfazione

108

Via libera della commissione sanità dell’Ars al disegno di legge sulle biobanche di ricerca, che così approderà in aula per la definitiva approvazione. “Un clima di grande collaborazione in commissione ed un confronto sereno con il Governo Regionale ha permesso di arrivare a questo importante risultato- ha dichiarato l’on. Nino Oddo, primo firmatario del ddl, e componente della stessa commissione.  [su_spacer]

Il disegno di legge, che non prevede alcuna copertura finanziaria, punta a regolare l’attività delle biobanche nella raccolta,  conservazione e cessione dei tessuti ai fini della ricerca scientifica. Dopo lo stop della scorsa settimana, oggi i lavori sono ripresi con la presentazione degli emendamenti dell’assessorato regionale alla sanità, rappresentato dal professor Mele del CRS e dal dirigente Tozzo del Dipartimento tecnico delle attività sanitarie. Presente all’audizione anche il dottor Filippo Buscemi, responsabile della biobanca di Sciacca, che  ha fornito un supporto tecnico alla valutazione del ddl. L’on. Oddo ha voluto ringraziare la dottoressa Daniela Virgilio, redattrice della proposta di legge, in quanto consulente a titolo gratuito del gruppo Il Megafono, “per l’impegno profuso nella predisposizione di un progetto che farà della Sicilia la prima regione d’Italia a dotarsi di  un sistema di norme che regolano le biobanche di ricerca”. L’on. Oddo sarà relatore del ddl quando il documento verrà presentato in assemblea. [su_spacer]

“Oggi non ha vinto la politica ma tutti i cittadini siciliani- sottolinea Daniela Virgilio- Le biobanche di ricerca sono strumenti essenziali per facilitare il passaggio dalla ricerca di base all’applicazione clinica sui pazienti. La nostra regione potrà entrare a far parte di una rete europea che opera nel settore da anni, riuscendo a dare finalmente delle  risposte a quei malati affetti da patologie complesse o rare”. [su_spacer]

Il ddl, presentato dall’onorevole Oddo nel 2013, ha trovato l’immediato sostegno dei deputati Malafarina, Di Giacinto, Di Pasquale e Coltraro, del gruppo Il Megafano, del presidente della commissione bilancio Dina, del componente della commissione sanità Lo Giudice e dal vice presidente della stessa Fontana. Oggi si è registrata inoltre  la sottoscrizione di altri due parlamentari: l’on. Ioppolo e il vice presidente vicario dell’Ars Venturino.   [su_spacer]

“Desidero ringraziare i componenti della commissione sanità  e il presidente Di Giacomo che ha guidato i lavori dando un contributo attento e preciso- continua Virgilio- Il riconoscimento loro, e degli altri deputati che in modo trasversale hanno accolto il ddl, confermano la valenza del progetto, frutto di mesi di studio e di confronto con esperti nazionali ed internazionali del settore”. 

Nei prossimi mesi, la dottoressa Virgilio, che è anche la responsabile della sanità del PSI per la Sicilia,  parteciperà ad un incontro a Bruxelles per presentare un testo adeguato alle ultime linee scientifiche, nel tentativo di predisporre un documento regolamentatorio anche al Parlamento Europeo e alla DIGISANCO, il Ministero della salute europeo, con i cui vertici aveva già iniziato un confronto nei mesi scorsi a Bruxelles.

SHARE