Il 30 marzo convegno dei Sindaci del trapanese per discutere la grave crisi finanziaria degli enti locali

144
“Responsabilità politica di chi sta determinando disagio sociale e impossibilità per le Amministrazioni Comunali di svolgere il proprio ruolo” è il tema del convegno dei sindaci del territorio trapanese che si svolgerà lunedi 30 marzo, alle ore 11.00, presso l’ex Sala Consiliare di Palazzo D’Alì. L’invito, formulato dal Sindaco Vito Damiano, esteso anche ai parlamentari nazionali e ai deputati regionali del territorio è stato già accolto dal presidente dell’ANCI Sicilia che già da tempo ha rappresentato la grave crisi istituzionale che si sta vivendo in Sicilia, responsabile del divario sempre più ampio fra cittadinanza ed Enti periferici.[su_spacer]
“Non sarà una manifestazione di protesta dei Sindaci dell’intero territorio trapanese, che hanno voluto l’incontro. Sarà l’atto d’accusa alla insensibilità e all’arrogante prevaricazione di uno Stato e di una Regione che continuano a vessare i cittadini, considerata unica fonte di reddito da cui attingere con il costante aumento di tasse e tariffe. Di contro, vengono limitati in modo sempre crescenti i “costi” tagliando trasferimenti agli Enti Locali e, quindi, servizi al cittadino. Non a caso ho scelto la data del 30 marzo, per l’evidente relazione con l’inizio della sommossa popolare del 1282 a tutti nota come i “Vespri Siciliani”. Verrebbe da paragonare agli Angio’ i nostri governanti per la medesima insensibilità verso un alleggerimento fiscale, divenuto ormai necessario per uscire dalla crisi e far ripartire l’economia”.
SHARE