Pulizia spiagge libere Marsala, aggiudicato l’appalto biennale

594

Dovrebbe avviarsi nella seconda settimana di aprile il servizio di pulizia delle spiagge libere del territorio comunale, sia nel versante sud che nord. L’appalto biennale (2015-2016), cui hanno concorso tre ditte, è stato aggiudicato alla società New System Service di Marsala che ha offerto un ribasso del 43,333 % sull’importo a base asta di oltre 205 mila euro. Ovviamente, si tratta di una aggiudicazione provvisoria che diverrà definitiva dopo le verifiche previste dal capitolato speciale d’appalto, redatto dal settore Servizi pubblici locali diretto dall’ing. Francesco Patti.[su_spacer]

Tre le fasi operative del servizio di pulizia delle spiagge. La prima avrà inizio entro dieci giorni dalla consegna dei lavori (come dicevamo, si prevede a metà aprile) ed ultimata entro due settimane dall’avvio: sarà dedicata alla rimozione della posidonia spiaggiata e alla raccolta dei rifiuti, nonché alla collocazione di cestini, segnaletica balneare e tabelle indicanti gli accessi al mare. Nella seconda fase, fino al 30 maggio, la pulizia riguarderà dapprima quattro spiagge libere di maggiore affluenza dei bagnanti: San Teodoro e zona “ex Fortino”, il tratto in prossimità dello “Sbocco” e quello dopo il Lido Signorino. Dal 1° giugno, invece, la pulizia quotidiana (terza fase) riguarderà tutte le spiagge libere dei versanti nord/sud e terminerà il 30 settembre. Secondo il bando predisposto dai tecnici arch. Stefano Pipitone e geom. Fabrizio Giacomarro, la ditta aggiudicataria si farà pure carico di creare quattro mini isole ecologiche al servizio dei bagnanti, nonché utilizzare due pulispiaggia aventi caratteristiche e dimensioni superiori a quelle utilizzate negli anni precedenti, come indicato nel capitolato speciale d’appalto.

SHARE