Castelvetrano, svolta la cerimonia per l’intitolazione di una piazza a Luigi Veronelli

196

Il Sindaco della città di Castelvetrano Selinunte Avv. Felice Errante, unitamente al presidente del consiglio, Vincenzo Cafiso, ed alcuni componenti della Giunta Municipale , ha presenziato alla cerimonia di intitolazione di una piazzetta dedicata  al noto gastronomo Luigi Veronelli, scomparso nel 2004,  che si  trova tra il  Sistema delle Piazze e la via Garibaldi.[su_spacer]

veronelliL’iniziativa era stata proposta nei mesi scorsi dal presidente del Club Unesco Castelvetrano Selinunte, Dr. Nicolò Miceli, ed esitata favorevolmente dall’Amministrazione comunale con il supporto, tra gli altri, dell’Istituto dei Servizi Albeghieri di Castelvetrano e  della Libera Università Rurale  dei Saperi & dei Sapori Onlus  di Giuseppe Bivona e Nino Sutera.  Erano presenti anche la figlia di Veronelli, Lucia, l’Assessore alle Politiche Agricole Paolo Calcara e Gian Arturo Rota, Presidente del comitato per il decennale Luigi Veronelli.[su_spacer]

“Voglio ringraziare l’amministrazione di Castelvetrano per l’odierna intitolazione che è la quinta in Italia e la prima al sud costituendo così un ideale ponte tra le culture gastronomiche del nostro Paese- ha affermato Gian Arturo Rota- L’eredità di Luigi Veronelli arriva anche  ai nostri giorni, è una lezione di dedizione, onestà intellettuale, e sana partigianeria che è di esempio in un settore, come quello del cibo, verso il quale l’interesse continua a crescere, insieme alle sfide che questo pone a chi decide di farne una professione- ha concluso Rota-   Con la sua penna colta e tagliente è stato il primo a indicare una strada nuova, e attraverso i suoi mirabili racconti di vino, i suoi viaggi, il suo “camminare la terra” ha ispirato molti,  nel difendere donne e uomini che presidiano i territori, che tengono in piedi le agricolture locali”. [su_spacer]

image_20_2836_29Il Sindaco ha ricordato come Luigi  Veronelli,   ha rappresentato e rappresenta il Rinascimento dell’Enogastronomia italiana in tutte le sue espressioni, aprendo una strada ed  inventando un genere, il nostro territorio, che vuole ritagliarsi un posto importante tra le eccellenze nazionali, prosegue quel percorso fatto di vari step che ci auguriamo lo porterà a primeggiare nel panorama nazionale. La manifestazione ha poi avuto un seguito presso l’IPSSAR Virgilio Titone dove Gian Antonio Rota e Lucia Veronelli hanno fatto parte della giuria del concorso di Flambage – premio un dolce per Giusy Stassi che ha visto gareggiare gli alunni dell’istituto Alberghiero.

SHARE