Consorzio Universitario Trapani, Marrocco presenta emendamento

114

“Sono giorni di febbrile impegno – afferma Livio Marrocco, ex deputato regionale e Presidente di Nova Civitas – per evitare che il territorio di Trapani subisca ancora una volta l’ennesimo danno, dopo anni di dure conquiste. Accanto alla incessante protesta che gli studenti stanno portando avanti, da più parti ci si muove per salvare il Patrimonio rappresentato dal Consorzio Universitario. Certo stupisce il silenzio della stragrande parte della deputazione della provincia di Trapani dinanzi a quello che sta succedendo, molti dei quali sono proprio sostenitori di questo governo. Cionondimeno, le polemiche in questo momento non servono, anzi le lasciamo a chi in realtà non conosce la storia di questo Ente”.

marroccoIeri pomeriggio -continua Marrocco- ho proposto all’On Musumeci, con il quale stiamo lavorando incessantemente e che ringrazio, il testo di un emendamento, presentato proprio ieri in tarda serata insieme ai colleghi Formica e Ioppolo, al ddl sui Liberi Consorzi dei Comuni ed il cui testo recita: «I Liberi Consorzi dei Comuni, al fine di garantire la continuità e di valorizzare il patrimonio culturale, sociale ed economico di quanto già fatto dalle ex province, garantiranno la loro partecipazione ai Consorzi Universitari, mantenendo le stesse quote nella compagine sociale di quest’ultimi». Mi auguro che venga sostenuto dalla rappresentanza territoriale di Trapani e dalla opposizione tutta. In questo senso sto sensibilizzando i vari contatti che ho in parlamento regionale ed ho invitato il Sen D’Alí a sollecitare il gruppo parlamentare di Forza Italia, cosa che mi risulta sia già avvenuta. Ho anche preparato un altro emendamento ed un ordine del giorno, già inviati all’On. Musumeci, da presentare in sede di finanziaria nei prossimi giorni”.

SHARE