Un Mazara da record, secondo posto e finale play-off. Terranova: “Ci siamo meritati questo”

366

Ci siamo meritati questo secondo posto, perché abbiamo fatto un grande campionato e perché i ragazzi sono stati davvero encomiabili, tanto da meritare il ritorno del pubblico in massa allo stadio“. Nicola Terranova, allenatore del Mazara, ai microfoni del sito ufficiale, nel post-partita di Mondello si è detto più che soddisfatto per il campionato disputato dai suoi ragazzi. Si andrà direttamente in finale play-off e si giocherà contro la vincitrice di Sancataldese-Pro Favara allo stadio “Nino Vaccara” di Mazara del Vallo. Un campionato importante, quasi perfetto, con i canarini che per buona parte della stagione hanno tenuto testa alla corazzata Marsala. Lo stesso allenatore ha mostrato grande entusiasmo nelle ultime ore, attraverso la sua pagina facebook, sottolineando: “Orgoglioso di essere l’allenatore della squadra della mia città. Adesso voglio il “Nino Vaccara” pieno“. I giallo-blu chiudono a quota 56 punti, a più dieci sul Ribera di Talluto e meno dieci dai lilibetani di Pergolizzi. Possiamo a tutti gli effetti definire il Mazara la vera rivelazione di questo girone, con un risultato finale che ha superato anche le più rosee aspettative prospettate in estate. Adesso ci si giocherà la Serie D e inizierà un nuovo mini-campionato in cui servirà grande spirito di sacrificio e tanta voglia di crederci fino in fondo. Sulla gara del “Franco Lo Monaco”, Terranova, sempre attraverso il sito ufficiale, precisa: “Ci aspettavamo una partita del genere contro un avversario tosto, così come l’ho prospettato per tutta la settimana. La Parmonval è una squadra che più di tutti mi ha impressionato in questo campionato per i giocatori d’esperienza e i giovani che ha a disposizione“. Per la cronaca, i biancoazzurri avanti di due reti con Carioto al ventinovesimo del primo tempo e Caronia al diciassettesimo della ripresa. Quindi il risveglio del leone in gabbia, il Mazara con la voglia di non disputare la semifinale. Natale De Benedictis al diciannovesimo del secondo tempo accorcia le distanze. In pieno recupero, al quarantasettesimo, calcio di rigore, batte Pirrone ed è 2 a 2. Appuntamento al 26 aprile per la finale regionale.[su_spacer]

PARMONVAL: Militello, Bonito, Abbagnato, Tarantino, Manfrè, Bennardo (38’st Zammitti), Corsino (41’st Caronia D.), Caronia, Stassi, Carioto (16’st Greborio), Cincotta. A disp.: Zummo, Causa, Lapi, Basile. All. Carollo[su_spacer]

MAZARA: Ingrassia, Fodda (20’st Fontana), Cammareri, Spata, Alagna, Accetta (35’st Li Causi), De Benedictis, Lunetto (20’st Pirrone), Erbini, Rosella, Milazzo. A disp.: Iacono, Najli, Del Forte, Cimino. All. Terranova[su_spacer]

Arbitro: Girgenti di Agrigento. Ass 1 Santino e ass. 2 Vivoli di Palermo
Marcatori: 29’ Carioto (P), 17’st Caronia (P), 19’st De Benedictis (M), 47’st rig. Pirrone (M)
Note: Espulso al 46’st Militello (P) per fallo da ultimo uomo

SHARE