Erice, riparte la campagna di prevenzione incendi

155

Riparte a Erice la campagna di prevenzione incendi rivolta ai privati ed Enti pubblici di rispetto dell’Ordinanza adottata dal Sindaco Giacomo Tranchida in materia antincendio, circa la realizzazione di idonee fasce parafuoco, pulitura dei cigli stradali, pulitura di terreni incolti ed a rischio incendio.[su_spacer]

L’Amministrazione Comunale avvisa pertanto tutti i proprietari di lotti di terreno prospicienti tutte le vie di comunicazione, tenuto conto dell’approssimarsi della stagione estiva, di adottare – entro il 30 aprile del corrente anno – tutti gli accorgimenti necessari a prevenire l’innesco di incendi, la cui propagazione arrecherebbe grave danno al patrimonio boschivo e non salvaguarderebbe la privata e pubblica incolumità.[su_spacer]

Gli Agenti della Polizia Municipale preposti alla vigilanza, con decorrenza 1 maggio 2015 e fino al 31 ottobre, previo sopralluogo, in caso di mancato mantenimento in sicurezza dei fondi, così come previsto dall’Ordinanza Sindacale antincendio n°19/2008, eleveranno carico dei proprietari degli stessi, le sanzioni amministrative stabilite con delibera della G.M. n. 253 del 27.10.2008: € 400,00 nel caso in cui non si provveda alla pulitura del terreno ed € 200,00 nel caso vengano abbandonati sullo stesso cumuli di sterpaglia.[su_spacer]

Si ricorda, inoltre, che nei confronti dei soggetti inadempienti, così come stabilito nella suddetta ordinanza sulla prevenzione incendi, sarà emesso specifico provvedimento con il quale – entro 5 (cinque) giorni dalla notifica dello stesso – sarà imposta la pulitura delle aree e/o l’apertura di viali parafuoco. In caso di ulteriore inadempienza si provvederà con l’esecuzione d’ufficio a spese del trasgressore e la comunicazione all’A.G. per la violazione di cui all’art. 650 C.P. (inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità).[su_spacer]

L’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Tranchida, esorta i privati cittadini a collaborare, anche segnalando ai nn. tel. 800998848 o 0923502111 le aree e/o appezzamenti di terreni soggetti a rischio incendi in danno alla pubblica incolumità ed al patrimonio boschivo privato e pubblico. [su_spacer size=”50″][su_spacer][/su_spacer]

* Immagine tratta da Trapaninostra.it

SHARE