Incontro fra il Distretto Pesca e Ugl Sicilia: “Partire dal lavoro in una nuova strategia della pesca del Mediterraneo”

119

“La Sicilia sprofonda e la pesca è sommersa”. È con questo ‘slogan’ che, in un clima di cordialità, si è tenuto l’incontro tra il Presidente del Distretto produttivo della Pesca, Giovanni Tumbiolo, ed il neo Reggente di Ugl Sicilia, Giuseppe Messina, nel quale sono stati affrontati i temi principali e le criticità che caratterizzano il ‘Sistema Pesca Sicilia’.  [su_spacer]

“Guardiamo con speranza e favore –hanno affermato Tumbiolo e Messina– all’iniziativa dell’Assessore regionale all’Agricoltura e Pesca, Avv. Nino Caleca, di riunire gli Stati Generali della Pesca. Riteniamo –hanno aggiunto- che il dibattito debba essere preordinato al raggiungimento di alcuni obiettivi di programmazione per dotare la Regione, finalmente, di una strategia della Pesca nel Mediterraneo a partire dal lavoro, dalla pesca artigianale, industriale e da tutte le specificità che sono la vera ricchezza del grande ‘patrimonio Pesca’, di cui la Sicilia dispone”. [su_spacer]

Per il Presidente del Distretto ed il Reggente di Ugl Sicilia: “La pesca siciliana, nonostante la crisi economica, finanziaria e strutturale, “pesa” comunque il 30 per cento del sistema ittico nazionale; la Regione ha il dovere di rivendicare un ruolo di guida nel sistema pesca italiano e mediterraneo e per questo è bene mettere insieme le risorse umane per ripensare una nuova filosofia della pesca mediterranea. Il risultato di 15 anni di interventi europei e di oltre 350 milioni di euro distribuiti –hanno sottolineato Tumbiolo e Messina- è la perdita di 10 mila posti di lavoro. Ciò è paradossale. Affinché tutto ciò non si ripeta è opportuno che la Sicilia prenda consapevolezza del suo ruolo di guida tra i Paesi del Mediterraneo e l’occasione del Cluster Biomediterraneo all’Expo 2015 di Milano può costituire un momento importante di rilancio”. [su_spacer]

Messina ha esortato Tumbiolo a continuare sulla strada del lavoro svolto in questi anni grazie all’impegno dell’Osservatorio della Pesca del Mediterraneo, strumento fondamentale per la programmazione tecnico-scientifica nella filiera ittica siciliana. Tumbiolo e Messina si rivedranno nei prossimi giorni, insieme ai tecnici delle due Organizzazioni, per programmare la partecipazione del quarto sindacato confederale italiano ad ottobre 2015 alla quarta edizione di ‘Blue Sea Land’, l’Expo delle eccellenze e dei Distretti agroalimentari del Mediterraneo, dell’Africa e del Medioriente.

SHARE