San Vito Lo Capo, un chiosco per la degustazione dei prodotti ittici appena pescati

1199

Un chiosco in legno per la vendita e la degustazione dei prodotti ittici appena usciti dal mare di San Vito lo Capo, con la possibilità di farsi narrare direttamente dai pescatori le loro straordinarie avventure e di farsi spiegare come si pescano quegli splendidi pesci. E’ questo il progetto approvato dal G.A.C. “Torri e tonnare del litorale trapanese”, di cui fa parte il Comune di San Vito. Il chiosco, in legno, sorgerà proprio davanti al mare, tra i moli di sopra e sottoflutto, e sarà una vetrina per la marineria sanvitese.[su_spacer]

“Abbiano fatto il possibile per avere il finanziamento – dice il sindaco Matteo Rizzo – e siamo riusciti a far approvare il progetto entro i termini richiesti. Ora passiamo alla fase operativa”. La spesa prevista per la realizzazione è di 80 mila euro. “In tempi brevissimi sarà emanato il bando per la gestione della struttura – assicura l’assessore alla Pesca, Giacomo Pappalardo – ma la finalità è di promuovere tutta quanta la marineria di San Vito”. [su_spacer]

Nel chiosco saranno presenti banconi per la vendita, cucine per la preparazione del prodotto, sale di proiezione di filmati relativi alla pesca tradizionale. I fondi a cui attingere sono quelli comunitari del F.E.P, che ammontano a complessivi 2 miliardi di euro per il GAC “Torri e tonnare …”.[su_spacer]

“Sarà un’occasione in più per fare apprezzare la nostra cultura, le tradizioni, e la gastronomia del mare”, dice il sindaco Rizzo; l’assessore Pappalardo aggiunge: “Gustare i pesci appena pescati e cucinati direttamente dai pescatori riporta alla memoria la San Vito di tanti anni fa, generosa e bellissima, ulteriore occasione di richiamo turistico”.

SHARE