Domenica da brividi per le trapanesi, la presentazione di Titta Mustazza

123

Sarà una domenica calcistica da non perdere per gli appassionati e tifosi della Provincia di Trapani. In Eccellenza il Mazara di mister Nicola Terranova si gioca l’accesso alle fasi nazionali dei Play-off per la conquista della D. Al “Nino Vaccara” di Mazara del Vallo ci sarà da superare lo scoglio Sancataldese, reduce da un 3 a 1 rifilato alla Pro Favara nella semifinale play-off del Girone A del massimo torneo regionale. La squadra di Marcenò avrà a disposizione un solo risultato per superare il turno, la vittoria. I canarini potranno invece accontentarsi del pareggio, visto il miglior piazzamento in classifica. Occhio al bomber dei nisseni Totò Scillufo, sempre più protagonista e decisivo anche nel match contro la compagine di Longo. Sarà una gara spettacolare dal primo all’ultimo minuto. Sul match è intervenuto ai nostri microfoni mister Titta Mustazza: “Penso che questo play-off se lo giochino le squadre che più hanno meritato. Si pensava a formazioni come Parmonval o Alcamo, che hanno deluso e franato paurosamente. Sicuramente può essere una partita tirata. Il Mazara sulla carta sembrerebbe la favorita, ma la Sancataldese, oltre allo scatenato capocannoniere Scillufo, vanta in organico Bruno. Di questo giocatore si parla meno, ma è davvero forte. Poi hanno diversi juniores promettenti. In modo particolare penso che uno sia già stato prenotato dal Trapani”. In Seconda Categoria Girone A, al “Paolo Evola” di Balestrate, ci si gioca il salto in Prima con i giallo-rossi che ospiteranno la Juvenilia. L’esperto mister ci dice: “Qui il fattore campo può essere più decisivo. Si parlava di 2000 persone per il big-match col Cinque torri. La Juvenilia sta facendo bene, ha entusiasmo ed il mister lo ricordo con affetto. Di Bartolo ha fatto il difensore con me a Custonaci, faceva parte della juniores di Giovanni Bonfiglio e si affacciava da noi in  prima squadra“. Infine in Terza Categoria spicca Polisportiva Alqamah-Nubia Libertas. Agli uomini di Massimo Messina basterà un punto per la vittoria matematica del girone e qui Mustazza non ha dubbi: “L’Alqamah ha vinto il campionato. Decisivo è stato quel gol a tre minuti dalla fine nella partita che ho visto a Castellammare col Valderice”.  Intanto questa sera appuntamento con Top & Flop. Ospiti l’allenatore della Nubia Libertas Marco Cavataio e Salvo Cortis, calciatore della Juvenilia.

SHARE