Erice, l’amore per i libri e la storia della Resistenza protagonisti del fine settimana ericino

165

Numerosi studenti e professori hanno visitato la Biblioteca “Carvini”, dove il Direttore Salvatore Denaro  ha mostrato loro alcuni dei preziosi manoscritti. Gli attori dell’Associazione “Il Bajuolo” hanno poi dato vita, all’aperto, ad una suggestiva lettura di brani (tra cui Calvino, Moravia, Baricco) sull’importanza dei libri e della letteratura.[su_spacer]

Apprezzato è stato, al Teatro Gebel Hamed, il discorso tenuto ieri da Mario Avagliano, Direttore del Centro Studi della Resistenza dell’ANPI di Roma ed autore del libro “Generazione ribelle”, il quale ha sottolineato l’entità del contributo, non sempre noto, dei partigiani e dei civili meridionali alla guerra di Liberazione.Toccante la proiezione del video di Aurelio Caliri, poliedrico artista siracusano, dedicato al martire ericino Pietro Ermelindo Lungaro vittima delle Fosse Ardeatine. Il video si avvale di musiche originali eseguite dal Maestro Bruno Canino.[su_spacer]

quartetto saxIl Sindaco Giacomo Tranchida e l’Assessore alla Cultura Laura Montanti, presenti all’evento,  hanno confermato l’interesse dell’Amministrazione a diffondere tra i giovanissimi la conoscenza della storia della Resistenza e dei suoi valori di democrazia e di giustizia sociale. Il vivace concerto del “Quartetto di sax” del Conservatorio “Scontrino” di Trapani, rappresentato dal suo Direttore prof. Walter Roccaro, ha reso omaggio alla Liberazione e ha confermato l’ottima resa acustica del Teatro “Gebel Hamed”.[su_spacer]

locandina astrologoE proprio in questo Teatro, alle ore 21.15 di giovedì 30 aprile, si concluderanno gli “Eventi di Primavera” promossi dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Erice: andrà in scena la commedia “L’Astrologo” riadattata da Vincenzo Adragna da un testo del 1628 di Antonio Cordici. Protagonisti gli attori del “Bajuolo di Erice”.

SHARE