Rilievo, ritrovato ordigno bellico inesploso

157

È stato rinvenuto nei pressi di Contrada Ballottella, un ordigno bellico inesploso risalente all’ultimo conflitto mondiale.

Sul posto sono intervenute delle squadre specializzate del 4° Reggimento Genio Guastatori di Palermo alle dipendenze della Brigata Aosta; queste squadre sono denominate nuclei EOD (Explosive Ordinance Disposal) più comunemente indicate come squadre artificieri.[su_spacer]

Il residuato rinvenuto in un campo è stato identificato dagli specialisti dell’Esercito Italiano come una bomba a mano mod. MK 2  di nazionalità americana; gli specialisti del Genio militare hanno provveduto alla distruzione dell’ordigno in prossimità dello stesso luogo di rinvenimento.[su_spacer]

L’MK 2 appartiene alla famiglia delle granate a frammentazione e ha un peso di circa 600 gr.; la sua invenzione risale al 1918 ed è stata ritirata dal servizio negli anni ’60.[su_spacer]

Questo tipo di granate era in uso all’esercito americano durante la 2ª guerra mondiale e per il suo aspetto era comunemente chiamata  pineapple  ovvero ananas.[su_spacer]

Le capacità tecniche del personale ed i mezzi in dotazione all’Esercito garantiscono il prezioso intervento in caso di pubblica utilità e per la tutela dell’ambiente. In particolare, i reparti genio, grazie alle esperienze maturate nelle missioni estere e all’elevata connotazione “dual-use” (capacità di cooperare con le autorità civili a favore della cittadinanza  e quella operativa espressa nei teatri operativi), operano a favore della comunità nazionale sia in caso di pubbliche calamità, sia per la bonifica dei residuati bellici ancora ampiamente presenti sul territorio italiano.[su_spacer]

L’Esercito è l’unica Forza Armata preposta alla formazione degli artificieri di tutte le forze di polizia, forze armate e corpi armati dello stato.

SHARE