Castelvetrano,Grande successo per le celebrazioni del centenario della Prima Guerra Mondiale

0

Ha riscosso notevole successo la manifestazione del 12 maggio al cinema Marconi di Castelvetrano per celebrare il Centenario dell’ingresso in guerra dell’Italia in quella che divenne la prima guerra mondiale.[su_spacer]

Su iniziativa della Associazione Nazionale Combattenti e Reduci di Trapani, e delle sezioni di Partanna e Castelvetrano, ed alla presenza delle Autorità Militari ed Istituzionali gli studenti delle ultime calassi degli istituti superiori di Castelvetrano hanno potuto apprezzare il grande pathos suscitato dalla proiezione del film FANGO E GLORIA.[su_spacer]

Con un equilibrio perfetto di immagini reali a volte forti e drammatiche ed una storia in parte romanzata di grande effetto emotivo i ragazzi sono stati letteralmente catturati, manifestando un grande interesse per le vicende che hanno interessato la nostra amata nazione in percorsi intrisi di eroicità e patriottismo.[su_spacer]

L’Assessore alla Cultura Salvatore Stuppia, che ha coordinato la manifestazione, su delega del Sindaco, Avv. FeliceErrante, ha dichiarato:[su_spacer]

” Un’altra pagina di alto livello culturale si è realizzata nella nostra città;gli applausi entusiasti degli studenti e degli insegnanti presenti e le sincere parole di commozione dei rappresentanti militari ed istituzionali hanno dimostrato il grande valore emozionale e sociale del sentire comune costituito dalle radici storiche e culturali della nostra nazione italiana intrisa di un grande sentimento patriottico;un popolo fatto in prevalenza di contadini e di sparute rappresentanze di un rivoluzione industriale ancora lontana ha offerto 5 milioni di soldati combattenti in tre anni di guerra con un bilancio negativo di ben 650 mila vittime per una guerra alla fine vinta- ha dichiarato Stuppia- In meno di due ore è condensata la sintesi efficace del percorso variegato di tre anni di guerra e gli effetti scenografici e i temi trattati sono stati cosi incisivi che varrebbe la pena ripetere l’ esperienza magari in occasione del prossimo 4 di novembre. Sarà mia cura attivarmi fin d’ora per una ulteriore manifestazione magari di più ampio respiro.”

condividi