Partito il progetto “Pedibus” per spostamento casa – scuola – casa

155

Con il patrocinio del Comune di Erice, ed in collaborazione con il I C.D. G.  Pascoli, sono partite con  successo, e tanto entusiasmo dei piccoli alunni del I Circolo Didattico “G. Pascoli” di Erice, le prime due linee sperimentali, una Arancione e l’altra Gialla, del servizio “Pedibus”, modalita’ alternativa di spostamento casa-scuola-casa già attuata con successo in altre città italiane e premiata dalla comunità europea come una delle migliori buone pratiche di mobilità sostenibile,  che partendo dai poli opposti della via Manzoni , e snodandosi lungo i marciapiedi della stessa, e delle vie Firenze e Caserta, hanno raggiunto il plesso centrale del Circolo in perfetto orario, alle ore 8,10, prima del suono della campanella, ed hanno compiuto, alla fine delle lezioni, il percorso inverso, dalla scuola ai due capolinea, ambedue segnalati, come le fermate intermedie e la stazione di arrivo, da appositi cartelli.[su_spacer]

La citta’ di Erice, e l’utenza scolastica del Pascoli, ha accolto e salutato con soddisfazione e compiacimento il positivo debutto del servizio “Pedibus” che ha visto, e vedra’ per tutto il mese di maggio, il coinvolgimento di due nutriti gruppi di bambini della suddetta Scuola Primaria, circa trenta, di genitori e di volontari  del Comitato di Quartiere Raganzili che si sono offerti spontaneamente di accompagnare e guidare i due gruppi da e verso scuola, dimostrando tanta sensibilità alla riduzione dell’inquinamento atmosferico, alla promozione ed al miglioramento dell’autonomia dei bambini nei loro spostamenti quotidiani e nei processi di socializzazione tra coetanei, all’educazione verso corretti stili di vita che la passeggiata da e per la scuola assicura, al tema della mobilita’ sostenibile e, pertanto, al miglioramento della viabilità,  attualmente fin troppo caotica, nelle ore di accesso a scuola e ritorno a casa.[su_spacer]

Il Pedibus, una realta’ consolidata in molti paesi del mondo, e diffusa anche in Italia, di recente anche in alcuni comuni della nostra provincia, dichiara il promotore, realizzatore e coordinatore del progetto, Ins. Ingrasciotta Antonino, che ha fortemente voluto l’istituzione di questo servizio nel territorio ericino, e che mira, oltre che a restituire ai bambini un diritto, come quello di muoversi autonomamente nel proprio ambiente, anche allo sviluppo sostenibile dei quartieri e dell’intera citta’, funziona cosi’: i bambini accompagnati dai genitori, si recano ai capolinea o alle fermate intermedie con zaino e pettorina ad alta visibilità e cartellini identificativi, e attendono la partenza o il passaggio del Pedibus negli orari indicati. In fila indiana e tenendosi agganciati a una fune, vengono accompagnati a scuola e riportati al capolinea o alle fermate di provenienza sotto la guida di due adulti, un “autista” davanti, ed un “controllore” in coda alla fila, supportati da altri due accompagnatori ai lati della fila.[su_spacer]

Alla luce dell’odierna esperienza, e delle numerose ulteriori richieste di partecipazione ricevute da genitori di bambini frequentanti il I Circolo Didattico “G. Pascoli”, condotto dalla Dirigente, Prof.ssa Barbara Mineo, l’Ins. Antonino Ingrasciotta auspica che il Pedibus possa, infine, contribuire ad apportare sul  territorio ericino un importante cambiamento culturale nei comportamenti verso l’ambiente.

SHARE