Erice, attivato servizio bagni pubblici custoditi a Porta Trapani

317

“La città di Erice si presenta con un rinnovato e migliore servizio per i turisti a Porta Trapani – dichiara il Sindaco Giacomo Tranchida – non più gravante per il futuro sulle tasche dei cittadini ericini, bensì autofinanziandosi con un piccolo contributo da parte del turista visitatore, così come avviene in ogni centro turistico di pregio che si rispetti”.[su_spacer]

Dopo l’ennesimo costoso intervento, a distanza di pochi anni da un ulteriore oneroso investimento di manutenzione straordinaria a valere sul bilancio comunale, sono stati integralmente ristrutturati i bagni pubblici di Porta Trapani, dotati di scivolo / abbattimento barriere architettoniche, acqua calda e suddivisione donna – uomo oltre che portatore di handicap. Ultimati la scorsa settimana i lavori per l’eliminazione degli inconvenienti igienico-sanitari e l’abbattimento delle barriere architettoniche dei servizi igienici pubblici di “Porta Trapani” in Erice Centro storico. Il costo complessivo dei lavori, eseguiti dalla ditta Studiodue di Girolamo Poma – Trapani, è di €. 42.000,00. RUP/Direttore Lavori, il Geom. Giuseppe Tilotta.[su_spacer]

E’ stata inoltre appaltata dal Sett. Centro Storico diretta dal DR Salvatore Denaro la gestione sperimentale esterna del servizio – come deliberata dal Consiglio comunale, su proposta della Giunta Tranchida, anche al fine di economizzare i costi di gestione (personale, manutenzione, materiali diversi, ricadenti sul bilancio comunale e dunque sulle tasche dei cittadini ERICINI contribuenti) a mezzo di avviso pubblico, all’unica partecipante Soc. coop. Saman Sicilia.[su_spacer]

Da sabato 30/05/2015 l’avvio sperimentale del servizio fino ad Ottobre 2015, assicurato con la presenza alternata nelle fasce orarie 9’30/19’30 nei mesi di Giugno – Settembre e Ottobre, e nelle fasce orarie 9.30/23.30 nei mesi di Luglio – Agosto da quattro unità (nello specifico due richiedenti asilo politico e due ex tossicodipendenti, impegnati in un progetto di borsa lavoro, e seguiti da un operatore della stessa cooperativa sociale Saman Sicilia) a fronte di un corrispettivo lordo di € 2.000 mensili (onnicomprensivo di fornitura di materiale igienico e quant’altro necessario al buon funzionamento del servizio).[su_spacer]

Di contro, il Comune incasserà un ticket di 0,50€ per l’utilizzazione del servizio da parte di turisti e visitatori.

SHARE