Problematiche infrastutture siciliane, la Orrù ha incontrato il ministro dei trasporti

104

La senatrice Pamela Orrù ha incontrato il ministro dei Trasporti Graziano Delrio per affrontare le problematiche sulle infrastrutture siciliane, in particolar modo per ciò che riguarda le tratte ferroviarie trapanesi. Nel corso della riunione, tenuta al Ministero dei Trasporti, si è parlato del collegamento tra gli aeroporti di Trapani-Birgi e Palermo e del cedimento della tratta ferroviaria Palermo-Trapani via Milo, interrotta nel febbraio 2013 e mai riattivata.[su_spacer]

La parlamentare trapanese ha sottoposto al ministro Delrio gli atti parlamentari presentati in questi mesi sulle problematiche relative al trasporto ferroviario, tra le quali le interrogazioni a cui non è stata data ancora risposta e l’ordine del giorno approvato in sede di esame del decreto legge sulla ripresa delle attività produttive, che impegna il Governo a valutare, tra l’altro, l’opportunità di ripristinare i collegamenti ferroviari. Nella documentazione chiamata in causa dalla senatrice Orrù c’è anche il parere al Contratto di programma 2012-2016 tra la società Rete ferroviaria italiana ed il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, reso nel febbraio scorso dalla Commissione lavori pubblici del Senato, sul quale, proprio su espressa richiesta della parlamentare siciliana, componente della Commissione, è stato esplicitamente sollecitato il potenziamento dei collegamenti ferroviari della Sicilia occidentale, con particolare riguardo agli aeroporti di Trapani-Birgi e Palermo.[su_spacer]

Nel corso dell’incontro è stato anche fatto riferimento all’incontro dello scorso 10 novembre, tenuto, sempre su iniziativa della senatrice Orrù, presso la presidenza della Regione Sicilia, alla presenza dell’assessore regionale ai trasporti, dirigenti regionali, vertici di Rfi e Trenitalia. Durante il vertice a Palazzo d’Orleans sono state affrontate le questioni relative agli investimenti sulla rete ferroviaria ed al potenziamento dei collegamenti tra i nodi portuali ed aeroportuali dell’isola, con particolar riguardo all’intenzione, espressa dal Governo regionale, di procedere con questo potenziamento attraverso la rete ferroviaria, in modo da ottimizzare il trasporto delle persone e delle merci. Tuttavia, la senatrice Orrù, non avendo ricevuto alcun riscontro, nel mese di marzo ha inviato una richiesta formale al Presidente della Regione Sicilia, ai vertici di Trenitalia ed Rfi al fine di conoscere – a seguito delle intenzioni espresse nel corso della riunione del novembre scorso – quali iniziative concrete fossero state già assunte, ribadendo la propria disponibilità ad ulteriori interventi ed azioni istituzionali che possano trovare attuazione, nei rispettivi ambiti di competenza, per rendere sempre più efficiente e funzionale la rete ferroviaria siciliana e trapanese. Ma nonostante diversi solleciti, la parlamentare siciliana resta ancora in attesa di un riscontro da parte del Governo regionale.[su_spacer]

Nel corso dell’incontro con il ministro Delrio sono state sottolineate le difficoltà strutturali ed infrastrutturali del territorio e la necessità di collegamenti efficienti tra gli snodi aeroportuali. Il Ministro ha espresso l’auspicio che possano essere redatti al più presto i progetti esecutivi relativamente al ripristino della tratta Trapani-Palermo ed al collegamento tra l’aeroporto di Trapani Birgi e la linea ferroviaria, vista l’esigenza di una soluzione infrastrutturale funzionale al territorio trapanese, anche in considerazione dell’elevato valore turistico della zona.[su_spacer]

“Ringrazio il ministro Delrio – ha dichiarato la senatrice Orrù – per l’attenzione e la sensibilità dimostrata nei confronti del territorio siciliano. Ho avuto modo di constatare ancora una volta il reale interesse per il panorama infrastrutturale della Regione da parte del Ministro ed una concreta disponibilità a ricercare e percorrere soluzioni condivise sulle complesse problematiche dei trasporti siciliani”.

SHARE