Trapani, l’Istituto “E.Pertini” accoglie le delegazioni di Turchia, Romania, Polonia per il progetto Erasmus plus

470

L’Istituto Comprensivo “E.Pertini” di Trapani accoglie in questi giorni le delegazioni dei tre paesi coinvolti nel progetto Erasmus plus, Turchia, Romania, Polonia per il meeting internazionale che si concluderà domani 2 giugno e che ha portato i docenti delle varie delegazioni ad incontrarsi per uno scambio reciproco a livello culturale ed umano; in quest’occasione sono stati presentati i vari lavori portati avanti dai quattro paesi con il coinvolgimento degli allievi dei vari Istituti partner.[su_spacer]

Il primo meeting internazionale di tale progetto Erasmus plus, della durata di due anni, si è tenuto invece in Polonia a Poznan nei giorni dal 23 al 27 novembre, in tale occasione tre insegnanti dell’Istituto Pertini, guidate dalla referente del progetto prof.ssa Enza Novara, hanno incontrato le tre delegazioni dei paesi coinvolti nel progetto; successivamente nel mese di febbraio dal 15 al 20  le tre delegazioni si sono incontrate in Turchia ad Istanbul. Dal 23 al 30 aprile si è tenuto l’incontro di formazione in Romania durante il quale sei allievi dell’Istituto Pertini hanno incontrato e si sono confrontati con altrettanti allievi delle altre tre delegazioni: Polonia, Romania, Turchia, cimentandosi in svariate attività a carattere ludico-didattico in lingua inglese.[su_spacer]

Il prossimo meeting si terrà in Polonia ad Ottobre.  Il progetto, che ha come fine la valorizzazione delle lingue meno parlate nell’Unione Europea, ha visto incontrarsi e confrontarsi insegnanti dei quattro paesi per pianificare, nei vari incontri, tutte le attività da programmare per i prossimi due anni; tali attività hanno coinvolto e coinvolgeranno in prima linea gli allievi che ancora una volta presso l’istituto comprensivo “E.Pertini” di Trapani, potranno godere di una significativa occasione di crescita culturale propedeutica alla formazione di veri e propri cittadini del mondo. “Investire sui giovani, cercare di dar loro tutti gli strumenti idonei al fine di poter essere sempre all’altezza delle nuove richieste che la società odierna fa, è per noi, – come afferma il Dirigente Scolastico, prof. Giuseppe Termini, – una priorità imprescindibile e dalla quale ogni nostra attività di progettazione prende le mosse”.

SHARE