Annullato lo spettacolo “Una bugia di troppo”, le dichiarazioni dell’Ente Luglio Musicale

135

16 giugno 2015 – Di seguito le dichiarazioni del consigliere delegato dell’Ente Luglio Musicale Trapanese in merito all’annullamento dello spettacolo “una bugia di troppo” .

Il Consigliere Delegato dell’Ente Luglio Musicale Trapanese, Giovanni De Santis, dopo l’annullamento dello spettacolo “Una Bugia di troppo”, organizzato dalla A.S.D. “Don Bosco”,( previsto per il 13 giugno al Teatro Di Stefano, a Trapani )  ha incontrato i rappresentanti di detta Associazione al fine di renderli edotti delle ragioni per le quali lo spettacolo non ha potuto avere luogo e, soprattutto, per porre rimedio all’increscioso episodio che ha deluso i piccoli protagonisti dello stesso spettacolo.

La dirigenza del Luglio Musicale, infatti, sin dal suo insediamento ha riservato particolare attenzione ai bambini e ai ragazzi, mettendo a disposizione di scuole ed associazioni della città, come non era mai avvenuto finora, la struttura del Teatro Di Stefano, completamente allestita.
In particolare, proprio per favorire e sostenere l’attività dell’A.S.D. Don Bosco, l’Ente si era addirittura impegnato a non chiedere alla stessa alcun canone di locazione della struttura oltre che a girare a quest’ultima l’80% degli incassi della serata, destinando il restante 20% per la copertura parziale dei costi vivi di organizzazione.
Come i dirigenti dell’A.S.D. “Don Bosco” hanno avuto modo di constatare prendendo visione della documentazione relativa all’agibilità del Teatro Di Stefano di Villa Margherita, l’Ente Luglio Musicale ha posto in essere tutti gli adempimenti di sua competenza, con tempestività e diligenza, osservando procedure e tempistiche seguite da anni e sempre andate a buon fine.
Quest’anno, purtroppo, si è verificato un equivoco sull’attribuzione di competenze nel rilascio del parere sull’agibilità del teatro stesso; tale equivoco ha comportato un ritardo nel rilascio, da parte della Questura di Trapani, della licenza per l’esercizio di pubblico spettacolo prescritta per le manifestazioni a pagamento.
Va ribadito che detto ritardo non è attribuibile a negligenza del Luglio Musicale che già il 12 Giugno u.s. aveva ottenuto il parere favorevole di agibilità dalla Commissione Comunale di Vigilanza Locali di Pubblico Spettacolo.
Proprio al fine di rendere giustizia ai bambini che si sono tanto impegnati per andare in scena ma anche per restituire il sorriso ai loro genitori, con i quali l’Ente Luglio si scusa pur avendo ben poca responsabilità per l’accaduto, si è concordato di mettere in scena lo spettacolo il 21 Giugno p.v., sempre al teatro G. Di Stefano.
A tal fine, il Luglio non solo ha dato ampia disponibilità di collaborazione, rivoluzionando il calendario delle attività di allestimento dell’imminente stagione lirica ma si è anche fatto carico degli aggravi economici che la sospensione dello spettacolo in argomento ha comportato ai suoi organizzatori.
I possessori di biglietti d’ingresso sono invitati a recarsi presso il botteghino di Villa Margherita, entro e non oltre Mercoledì 17 Giugno p.v. (termine indifferibile per ragioni fiscali) per ottenere il rimborso o la sostituzione dei biglietti d’ingresso già acquistati.

17 – giugno 2015 – Ad integrazione del comunicato stampa diramato in data odierna con riferimento al mancato svolgimento dello spettacolo pregrammato dall’A.S.D. Don Bosco di Trapani, si precisa che l’Ente Luglio Musicale Trapanese ha trasmesso il 30/05/2015 all’Area II – Vigilanza Locali Pubblico Spettacolo della Prefettura apposita dichiarazione attestante il mantenimento del stato dei luoghi e delle condizioni di sicurezza del teatro Di Stefano, in base al quale la Prefettura aveva rilasciato nel 2014 apposito nulla osta all’esercizio di pubblico spettacolo. L’unica variazione in melius dichiarata è stata la riduzione di circa trecento posti a sedere.
In data 12/06/2015 la Prefettura ha inoltrato il carteggio dell’Ente Luglio Musicale Trapanese alla Commissione di Vigilanza Locali di Pubblico Spettacolo del Comune di Trapani, dichiarandosi non più competente a rilasciare il prescritto nulla osta a seguito della ridotta capienza del teatro Di Stefano.
Il 12 Giugno stesso, su sollecitazione dell’Ente Luglio Musicale, si è riunita la Commissione Comunale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo che ha proceduto ad un esame dei luoghi in argomento ed ha espresso parere FAVOREVOLE in relazione alla realizzazione del programma di spettacoli proposto dall’Ente stesso, ponendo n. 6 condizioni di esercizio.
Il Luglio Musicale ha prontamente provveduto ad ottemperare alle condizioni di cui sopra, chiedendo e ottenendo dal proprio tecnico, all’uopo abilitato, la relativa attestazione.
Il Luglio Musicale, sulla base di precedenti analoghi ha ritenuto sufficiente trasmettere il carteggio di cui sopra alla Questura di Trapani, ai fini del rilascio della licenza in argomento.
La Questura, preso atto delle condizioni sopra cennate, poste dalla Commissione Comunale NON HA RILASCIATO la licenza per l’esercizio di pubblico spettacolo in attesa che tornasse a riunirsi la Commissione medesima per asseverare quanto già certificato dal tecnico incaricato dall’Ente Luglio Musicale.
Per tale ragione, si è dovuto procedere alla nota sospensione dello spettacolo.

 

SHARE