Lungomare di Marausa, Salone chiede “accertamento tecnico” e ripristino muretto in tufo pericolante

111

La II Commissione Consiliare Lavori pubblici ha avanzato una “richiesta di accertamento tecnico preventivo con indagine sulla qualità e tipologia delle opere eseguite, riguardo i lavori effettuati e ai danni visibili di sfaldamento ed erosione del muretto in tufo – 2° stralcio – Lungomare di Marausa Lido”.[su_spacer]

“Già nel giugno 2013 – ricorda il presidente della Commissione, Francesco Salone –, dopo un sopralluogo, la Commissione aveva segnalato come i fenomeni erosivi causati dall’azione congiunta del vento e del mare avessero messo a rischio la staticità del muretto sul quale pesa, per altro, la lastra di pietra posta a finitura. Materiale che, per sua natura e caratteristiche, è limitatamente soggetto alla stessa erosione che ha danneggiato i sottostanti conci di tufo. E’ di palmare evidenza, anche per chi non è un tecnico, – aggiunge Salone – che l’accostamento dei due materiali potrebbe aver creato una criticità di tipo statico. L’accertamento tecnico mira proprio a capire questi aspetti”.[su_spacer]

Già alcune settimane fa era stata chiesta la messa in sicurezza del muretto ma senza alcun esito e risposta dalla amministrazione comunale, ed il problema era già noto poiché il primo sopralluogo della Commissione sul lungomare di Marausa Lido risale a ventiquattro mesi fa, esattamente il 21 di giugno 2013.  [su_spacer]

“Sul piano più squisitamente politico amministrativo – conclude Salone – rilevo che la condizione in cui versa il muretto in conci di tufo sul lungo mare di Marausa è paradigmatico di quello che è l’amministrazione Damiano. Una incuria esemplificativa della incapacità di ascoltare ed intervenire di questo sindaco e di questa giunta”.[su_spacer]

Salone ha annunciato che la vicenda sarà oggetto di un esposto alla Corte dei Conti se l’amministrazione non si dovesse attivare per l’accertamento tecnico e se non saranno avviate le procedure di messa in sicurezza e quindi di ripristino del manufatto entro breve tempo. La II Commissione consiliare permanente è costituita dai consiglieri: Francesco Salone – Presidente; Tiziana Carpitella – Vice Presidente; Pietro Cafarelli; Silvestro Mangano; Giovanni Vassallo; Francesco Briale.

SHARE