Giro di vite contro l’occupazione selvaggia del suolo pubblico

0

La Polizia Municipale del Comune di Erice in collaborazione con la Polizia Municipale del Comune di Trapani hanno eseguito nella giornata odierna un servizio congiunto sulle strade di confine tra i due comuni per debellare il fenomeno dell’occupazione selvaggia del suolo pubblico da parte di commercianti ed ambulanti a discapito dell’incolumità dei pedoni e della circolazione stradale.[su_spacer]

Le due Amministrazioni Comunali, come ha dichiarato l’Assessore alla Polizia Municipale di Erice Arch. Angelo Catalano, da tempo hanno stretto i già consolidati rapporti collaborativi per garantire il rispetto delle leggi anche su quelle strade “di confine” ove spesso ai Vigili dell’Annona risultava difficile agire a causa della furbata dei commercianti che posizionavano la merce lungo il confine al fine di mettere in difficoltà i caschi bianchi: con l’azione congiunta tale abitudine è stata e verrà debitamente debellata e sanzionata.[su_spacer]

Grande soddisfazione è stata espressa anche dai dirigenti dei due Comandi, Dott. D’Elio per Trapani e Dott. Di Benedetto per Erice, per l’azione del proprio personale che, sebbene costretto a lavorare sempre con un enorme sovraccarico di lavoro per la nota carenza di uomini, mezzi e risorse, riescono comunque a garantire sempre la sicurezza ed il rispetto della Legge nelle materie di loro competenza (viabilità, annona, urbanistica, polizia giudiziaria, etc).[su_spacer]

Tali servizi congiunti, grazie alla piena condivisione delle due Amministrazioni Comunali sull’obiettivo della regolamentazione dell’esposizione delle merci a scapito della sicurezza e del rispetto del decoro urbano e della relativa vivibilità delle due città, saranno intensificati e ripetuti sul territorio.[su_spacer]

Nelle prossime settimane, come dichiarato inoltre dall’Assessore Catalano, saranno potenziati tutti i servizi a garanzia della sicurezza e della circolazione, anche con l’ausilio di autovelox, sulle strade ad alto rischio ma anche sulle vie cittadine per scongiurare il pericoloso malcostume degli eccessi di velocità, delle soste selvagge e delle occupazioni di sedi stradali e marciapiedi. Nel contempo continua ad Erice la fattiva collaborazione in convenzione con le Guardie Ecozoofile dell’associazione “Fare Ambiente” che importanti risultati ha già dato con specifici controlli per la prevenzione e la repressione dei reati ecologico-ambientali in materia di protezione degli animali, dell’ambiente, delle acque e di tutela delle coste, nonchè sull’abbandono di rifiuti urbani e speciali oltre che di animali e delle relative deiezioni, con eventuali contestazioni amministrative e penali per i contravventori.

condividi