Pantelleria, orari di lavoro differenziati per il personale dei Vigili del Fuoco

200

Orario di Lavoro differenziato per il personale dei Vigili del Fuoco in servizio presso il distaccamento di Pantelleria. È quanto ottenuto dall’Unione Sindacale di Base dei Vigili del Fuoco di Trapani al tavolo di conciliazione provinciale ultimato in data 17 Giugno, presso la Direzione Regionale Vigili del Fuoco Sicilia in presenza della Massima Autorità Regionale di Comparto, il Direttore Regionale Vigili del Fuoco Sicilia Ing. G. Fricano. [su_spacer]

Da quando è stata formalmente conclusa la prima assegnazione di personale operativo vigile in data 30 luglio 2014, l’Unione Sindacale di Base VV.F. Trapani ha ricercato diverse soluzioni affinché il personale pendolare assegnato a domanda sull’isola potesse svolgere un orario di lavoro su misura, utile alla razionalizzazione delle risorse economiche correlate all’efficacia ed efficienza operativa del soccorso sul territorio isolano; infatti, con il classico orario di servizio, lo stesso non poteva garantire una continuità del servizio a causa delle continue quanto impreviste condizioni meteorologiche avverse con blocco dei mezzi di trasporto sia marittimi che aerei. Tali contingenze non consentivano l’avvicendamento con il personale smontante dal servizio.[su_spacer]

L’Unione Sindacale di Base ha chiesto ed ottenuto l’applicazione dell’orario di lavoro differenziato per il personale pendolare assegnato a domanda presso il distaccamento VigilFuoco dell’isola con decorrenza 30 luglio 2014 e successive mobilità, l’ultima quella del 12 gennaio 2015. [su_spacer]

L’organizzazione dell’orario di lavoro parte con una fase sperimentale con decorrenza 01 luglio e per i prossimi tre mesi in forma continuativa; l’USB VV.F. Trapani auspica che detta caratteristica possa garantire costantemente la presenza della squadra terrestre utile a garantire il soccorso tecnico urgente e nel contempo alleviare le sofferenze degli stessi operatori del soccorso con l’abbattimento del 75% delle spese sostenute dai pendolari per il raggiungimento della rispettiva sede di servizio, in un momento in cui le politiche del Governo non consentono già da 6 anni l’adeguamento stipendiale al passo con l’inflazione, i cosiddetti rinnovi contrattuali parte economica. Rimane un ultimo obiettivo da raggiungere; quello delle assegnazioni dei qualificati (Capo Squadra e Capo Reparto) da attuare con gli imminenti concorsi interni utili per i passaggi di qualifica verticali con decorrenza 2013 e successive.[su_spacer]

La USB VV.F. TP ha già attivato gli strumenti sindacali affinché con le prossime mobilità nazionali si riesca ad ultimare la dotazione organica prevista dai Decreti a firma del Ministro dell’Interno dello scorso mese di Maggio. Nello specifico, n° 8 Capo Squadra e n° 2 Capo Reparto. Tuttavia, sostiene la USB “rispetto alle “arbitrarie” assegnazioni di personale che MAI ha chiesto l’assegnazione presso la predetta Sede, in virtù di un accordo integrativo nazionale per la mobilità sulle Isole minori della Sicilia (Lampedusa, Pantelleria, Lipari) sottoscritto dal Sottosegretario agli Interni On. Giampiero Bocci con tutte le Organizzazioni Sindacali (esclusa la USB VVF) in data 17 dicembre 2013, la USB VV.F. Sicilia ha dichiarato un aggravamento dello Stato di Agitazione a carattere regionale/Nazionale”!

SHARE