Dal primo luglio torna a Favignana il servizio di idroambulanza, Fazio: “importante servizio sanitario per le Egadi”

184

Il servizio di idroambulanza per il trasporto dei malati e dei traumatizzati dalle isole Egadi e fino alla terraferma sarà ripreso a partire dal primo luglio prossimo. L’Assessorato Regionale alla Sanità ha dato il via libera alla assunzione, da parte dell’ASP di Trapani, di tre operatori per la conduzione del mezzo. Ne dà notizia il deputato regionale Girolamo Fazio che da alcuni mesi segue la vicenda sulla quale, per altro, ha presentato una interrogazione sollecitando all’Assessorato la ripresa del servizio.[su_spacer]

“La deroga da parte dell’Assessorato Regionale – continua Fazio – sblocca una impasse che durava da mesi a causa della mancata autorizzazione alla assunzione del personale necessario attraverso il rinnovo del contratto ai conduttori del mezzo nautico. Il servizio era stato sospeso poiché proprio i conduttori del mezzo, insieme ad altre figure professionali del sistema sanitario, erano incappati in una ampia manovra di riduzione della spesa per il personale a tempo determinato in forza alla ASL di Trapani. Un paradosso perché il mezzo è pienamente efficiente ed inutilizzato, e per altro le emergenze vengono assicurate con l’elisoccorso, certamente importante, ma per talune patologie e traumi sconsigliato”.[su_spacer]

L’interrogazione è superata dai fatti, almeno per l’immediato ma rimangano comunque tutte le perplessità su una vicenda complessa che però avrebbe potuto trovare prima soluzioni efficaci perché fosse assicurato il diritto alla salute ed alle cure ai cittadini delle Egadi. L’idroambulanza, infatti viene utilizzata per il trasporto di urgenza ma anche per il trasporto di pazienti che devono sottoporsi a terapie sanitarie presso l’ospedale di Trapani. Il mezzo era stato donato al Comune di Favignana da una importante imprenditrice del settore tessile e grande firma della moda italiana

SHARE